Assegno unico figli, ecco come è cambiata la situazione

Proviamo a dare uno sguardo all’introduzione del nuovo sistema che riguarda l’assegno unico figli, che è stato da poco introdotto in via ufficiale. Ebbene, l’assegno unico spetta a tutti quei nuclei familiari che hanno quantomeno un figlio minorenne a carico. Può essere incassato anche dalle future mamme a partire dal settimo mese della gravidanza.

Per quanto riguarda le famiglie che hanno i figli maggiorenni, fino ad un’età pari a 21 può essere ottenuto l’assegno unico, ma solo se seguono dei corsi di formazione professionale o scolastica, oppure vanno all’università. Oppure, l’assegno unico figli viene erogato anche se questi ultimi sono maggiorenni e lavorano, ma solo ed esclusivamente nel caso in cui il loro reddito non vada oltre la soglia pari a 8000 euro all’anno.

Fisco, fattura elettronica: ecco cosa sta cambiando

Il Governo ha tutta l’intenzione di lanciare la fattura elettronica, ma non solo. Tra le varie riforme che potrebbero vedere a breve il via libera troviamo anche il pos come strumento obbligatorio per tutti gli esercenti. In questo modo, l’obiettivo è chiaramente quello di dichiarare guerra una volta e per tutte all’evasione fiscale.

Con la fattura elettronica, però, il risvolto della medaglia è che sono numerose i dati e le informazioni su tali esercenti che finiscono in mano all’Agenzia delle Entrate. Ed è abbastanza facile intuire come uno dei principali pericoli è rappresentato dal fatto che si possa verificare un fenomeno di data breach.

Decreto Fisco, ancora un mese per il pagamento delle cartelle sospese

Arrivano notizie particolarmente interessanti da parte della Commissione Finanze del Senato, che ha dato il suo ok a due riformulazioni del Governo. Il voto che riguarda queste proposte di modifica, però, sta continuando in maniera piuttosto complicata, per via del fatto che l’opposizione sta mettendo in atto una vera e propria manovra ostruzionistica.

Debiti fisco, ecco tutte le novità che sono state lanciate

Nel corso degli ultimi tempi si sta parlando molto di frequente dei debiti fisco: ebbene, il Decreto Fiscale che è stato di recente approvato e poi ha trovato spazio sulla Gazzetta Ufficiale offre la possibilità di sfruttare ancora un piccolo margine di manovra in riferimento a svariate proroghe.

Superbonus 110%, ormai è quasi ufficiale: sarà confermato!

Le indiscrezioni, in questo caso, hanno azzeccato le previsioni degli ultimi giorni e il superbonus 110% verrà effettivamente confermato. È quanto è previsto all’interno della Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2021. Si tratta del NADEF, un documento che è passato sotto la lente di ingrandimento del Consiglio dei Ministri e che dovrà ricevere ovviamente adeguata conferma all’interno della Legge di Bilancio 2022.

Risparmiare con i fringe benefit nel 2021: tutto ciò che bisogna sapere

Risparmiare sulle spese aziendali non è semplice, ma spesso vi sono sgravi fiscali e iniziative che possono venire incontro sia all’imprenditore che al dipendente. Tra questi troviamo sicuramente i fringe benefit, ossia quei benefit “accessori” elargiti al dipendente non sotto forma di denaro ma tramite beni e servizi. Scopriamo quindi di cosa si tratta e tutte le novità del 2021.

fringe benefit

Fattura elettronica e corrispettivi telematici: una rivoluzione digitale prorompente

La fatturazione elettronica entrata in vigore dal 1 gennaio 2019 è stato solo il primo passo verso un cambiamento radicale del modo di lavorare. A seguire ecco arrivare lo scontrino elettronico e i corrispettivi telematici, elementi che sono indispensabili per la digitalizzazione del lavoro che non dovrebbe far altro che semplificare alcuni passaggi che ad oggi per i possessori di partita iva sono indispensabili.

Fattura elettronica

Irpef, sta per sbarcare una nuova riforma aliquote

La bozza che si riferisce al documento che va a terminare l’indagine conoscitiva Irpef delle Commissioni Bilancio della Camera e del Senato, che è stata portata avanti da parte dei presidenti Luciano D’Alfonso e Luigi Marattin, ha messo in evidenza alcuni aspetti particolarmente interessanti, sopratutto in merito alla nuova riforma Irpef che è in programma.

Contributi INPS 2021: a quanto ammontano?

Si avvicina il periodo dell’anno più temuto dai lavoratori autonomi: tra la fine di giugno e la prima metà di luglio, infatti, si collocano le scadenze per il pagamento delle imposte e dei contributi previdenziali. Ed è proprio su questi ultimi che vogliamo concentrarci oggi: a quanto ammontano? Vi sono differenze tra le varie categorie (ovvero liberi professionisti “senza cassa” e artigiani/commercianti)?

Facciamo insieme il punto della situazione!

Contributi INPS 2021

Corte dei Conti: serve riforma del fisco e spostare il prelievo da Irpef a Iva

I magistrati contabili hanno tuonato contro il fisco, che sta raccoglie un ammontare di denaro eccesivo dalle tasche non solo di dipendenti, ma anche dei pensionati. Adesso, la Corte dei Conti chiede a gran voce che il prelievo venga spostato dall’Irpef all’Iva, cercando al contempo di ridurre al minimo tutti quegli aspetti burocratici e agevolazioni che tolgono la bellezza di 53 miliardi dalle casse statali. Non solo, visto che chiedono anche di modificare completamente il sistema legato alla riscossione.

Fisco, ecco tutte le cartelle che partiranno senza proroga

A partire dal primo giorno del prossimo mese di maggio, ecco che l’Agenzia delle Entrate dovrebbe nuovamente riattivare il sistema delle notifiche in riferimento al recupero non solo delle tasse, ma anche dei contributi. Proviamo a capire quale può essere lo scenario che ci troveremo di fronte a breve.