IRAP: cos’è e come calcolarla

di Laura 30

irapL’IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un’imposta locale che si applica alle attività produttive esercitate in ciascuna regione. Significa quindi che deve essere pagata solo da chi svolge attività d’impresa e non dalle persone fisiche. Si tratta di un’imposta oggettiva e l’oggetto colpito sono determinati tipi di attività esercitate. Elenchiamole di seguito:

imprese o enti soggetti a IRES: in pratica società di capitali e enti commerciali;
imprese soggette ad IRPEF: le società di persona, le società di armamento, le società di fatto e le imprese individuali;
lavoratori autonomi;
banche e assicurazioni.

Analizzeremo oggi le regole per la determinazione della base imponibile IRAP nel caso di imprese e di lavoratori autonomi, evitando quindi banche e assicurazioni, poichè soggette ad altre regole che considereremo in altri articoli.

Innanzitutto per calcolare l’IRAP occorre determinare il “guadagno” dell’anno di riferimento, più precisamente il valore della produzione netta derivante dall’attività esercitata. Ossia occorre sottrarre dai ricavi, i costi dell’esercizio. Dopo ciò si avrà l’utile al lordo d’imposta. Su questo valore va calcolato l’IRAP, la cui aliquota è attualmente del 3,9%. Non vi meravigliate se voi pagate un’aliquota più alta: le regioni possono esercitare la facoltà di maggiorare l’aliquota fino a un punto percentuale e di differenziarla tra categorie di contribuenti e tra settori di attività.

Ogni anno si deve procedere al versamento del saldo IRAP relativo all’anno precedente e all’acconto IRAP relativo all’anno in corso. L’acconto IRAP è pari al 99% del debito d’imposta risultante dalla dichiarazione relativa al periodo d’imposta precedente. Ciò significa che dobbiamo calcolare prima il 3,9%, poi di questa somma il 99%. L’importo così calcolato (99%) deve essere versato in due rate:

– la prima, pari al 40% dell’acconto complessivo dovuto. Essa è dovuta se superiore a 103,00 euro;
– la seconda, pari al 60% dell’acconto complessivo dovuto oppure all’intero acconto dovuto se l’importo della prima rata non ha superato 103,00 euro.

Versamento IRAP

SALDO (ossia l’1% dell’importo dovuto l’anno precedente): entro il 16 giugno o entro il 16 luglio con maggiorazione dello 0,40%;

I ACCONTO IRAP: entro il 16 giugno o entro il 16 luglio con maggiorazione dello 0,40%;

II ACCONTO IRAP: entro il 30 novembre.

Ecco un esempio. Un’azienda ha un utile di 20.000 euro.

Il 3,99% di 20.000 é 798.

Il 99% di 798 é 790.02.

Occorre poi calcolare il 40% di 790.02 che é 316. Questo sarà il primo acconto da pagare a giugno/luglio. Entro il 30 novembre occorrerà pagare il restante 60% ossia 430,92.

Entro il 16 giugno o luglio del successivo anno occorrerà pagare poi l’1% a saldo ossia 7,98.

Commenti (30)

  1. Buongioro ieri 20-09 ho assistito a un corso di aggiornamento fiscale il docente sosteneva che l’alioquota irap è del 2,75 % mentre io trovo sempre il riscontro del 3,9% più o meno l’1% a discrezione delle regioni qual’è per cortesia la giusta aliquota ?

  2. Sono un dipendente statale. Nel pagamento del FUA , anno 2009, per le posizioni particolari ( sono il responsabile del servizio di prevenzione e protezione ),ho notato che oltre alle trattenute irpef c’erano anche quelle irap. Chiedevo se è giusto tutto ciò ! Pensavo che l’ irap fosse un’imposta che colpiva solo le imprese . Mi sbaglio?

  3. Per le società in nome collettivo impresa sociale e per la precisione:
    S.n.c. impresa sociale, che rientrano negli elenchi delle associazioni senza fine di lucro, è dovuto il pagamento dell’ IRAP?
    Potreste toglierci questo dubbio? Da una ricerca fatta ci sono molte S.n.c. impresa sociale. grazie. Guarini Salvatore.

  4. sono un agente di commercio monomandatario,come mi devo comportare dopo le ultime senenze della cassazione in merito al non essere piu soggetti al pagamento irap,e ad eventuali richieste di rimborso per gli anni trascorsi.
    grazie.

  5. sono un docente di ruolo ho partecipato a corsi scolastici e nella retribuzione la quota irap è stata posta a mio carico il responsabile dice che è previsto dalla legge è possibile aver chiarimenti in merito grazie

  6. Buongiorno,
    devo pagare la quota irap, pur facente parte della categoria dei contribuenti minimi?
    grazie

  7. Siete sicuri dei calcoli eseguiti nell’esempio?

  8. LE SNC IMPRESA SOCIALE SENZA FINE DI LUCRO,CHIUDENDO IL BILANCIO ANNUALE A PAREGGIO O IN PERDITA,PAGANO COMUNQUE L’IRAP?

  9. sono una docente con contratto occasionale per l’insegnamento di materie integrative nelle scuole e nella retribuzione viene posto a mio carico la ritenuta d’acconto (ovviamente) + una quota irap dell 8,5% il responsabile dice che è previsto dalla legge è possibile aver chiarimenti in merito? L’Irap nel mio caso è dovuta? grazie

  10. Il 99% di 798 é 718,2??? Ricciardi, sei sicura?

  11. vorrei sapere la mia situazione e il perchè mi sono arrivate cartelle esattoriali visto che sono stato dipendente dal 2002 al 2010 con tanto di buste paga

  12. Buon articolo, ma a dire la verità l’1% di 798 è 7,98 e non 79,8 (quello sarebbe il 10%)…

  13. Francesco e Patrix avete ragione, il testo è stato corretto 🙂

  14. che cos’è l’irap

  15. Domanda: impresa di famiglia senza dipendenti l ‘IRAP va pagata?

  16. SONO UN MEDICO DIPENDENTE OSPEDALIERO A TEMPO INDETERMINATO, SULLA MIA BUSTA PAGA E’ PRESENTE REGOLARMENTE LA TRATTENUTA IRAP.
    E’ LEGALMENTE DOVUTA?

  17. porgo la stessa domanda del medico in quanto lavoro come collaboratore professionale infermiere a tempo indeterminato presso struttura ospedaliera. perchè abbiamo l’irap se non ho una impresa e sono una persona fisica dal punto di vista giuridico?

    1. @BARBARA: ciao controlla bene l’irap nn la paghi tu e solo che la vedi sula tua busta paga . l’irap la paga il tuo datore di lavoro.

  18. un coltivatore diretto pensionato, deve pagare l’irap?

I commenti sono disabilitati.