Ultime due settimane per l’imposta sui premi di produttività

di Redazione 1

Fra due settimane esatte, il prossimo 16 aprile per la precisione, scadrà uno dei numerosi termini fiscali previsti per i sostituti d’imposta: nello specifico, si tratta del versamento che deve essere effettuato per quel che riguarda l’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali, sia quella regionale che comunale (la misura prevista dal Fisco è pari al 10%). In pratica, si sta parlando del pagamento tributario che riguarda le somme erogate lo scorso mese di marzo ai dipendenti del settore privato in relazione agli aumenti di produttività, di innovazione ed efficienza.

Ovviamente, questi ultimi devono necessariamente essere ricollegati all’andamento economico delle imprese (vedi anche Premi di produttività: ultimi sette giorni per l’imposta sostitutiva). Questa operazione è presto detta. In effetti, è sufficiente utilizzare il modello F24 in formato telematico, mentre coloro che non sono titolari di una partita Iva hanno l’opportunità di presentare lo stesso presso gli istituti di credito, le agenzie postali e i concessionari. Sono cinque i codici tributo messi a disposizione dalla nostra amministrazione finanziaria a tale scopo. Anzitutto, c’è il codice 1053, utile per l’imposta sostitutiva relativa ai compensi accessori del reddito da lavoro dipendente. Il codice 1604, al contrario, riguarda questo stesso tributo, più precisamente per i compensi maturati in Sicilia e per l’imposta versata al di fuori della regione.

Per quel che concerne la Sardegna, altra regione autonoma, è stato predisposto il codice tributo 1904, mentre la Valle d’Aosta viene identificata in tal senso dal codice 1905. C’è poi da tenere in considerazione il codice 1305, utile per versare l’imposta sostitutiva sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente e che è stata versata nelle tre regioni appena menzionate, ma maturata al loro esterno. Come avviene puntualmente ogni mese, i riferimenti numerici sono praticamente gli stessi, dunque non dovrebbero presentarsi grosse difficoltà di sorta per i sostituti d’imposta che sono coinvolti dalla scadenza fiscale.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.