Differenza tessera sanitaria e codice fiscale

di Massimo Parolisi 3

Andiamo a vedere in questo articolo le differenze tra la tessera sanitaria, che viene utilizzata ogni volta che il cittadino si reca dal medico, acquista un medicinale in farmacia, prenota un esame in un laboratorio di analisi, effettua una visita specialistica in ospedale e alla ASL e il codice fiscale che costituisce lo strumento di identificazione delle persone fisiche e dei soggetti diversi dalle persone fisiche in tutti i rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche. Esso viene rilasciato dai Comuni o direttamente dall’Agenzia delle entrate.

Entrambi assomigliano a delle carte di credito e non devono essere richiesti ma arrivano direttamente a casa pochi giorni dopo la nascita. La tessera sanitaria è valida fino al primo anno di vita, mentre la seconda tessera ha validità di 6 anni. La tessera contiene:

  • i dati anagrafici,
  • il codice fiscale,
  • il numero della tessera stessa,
  • i codici necessari a garantire al cittadino italiano l’assistenza anche negli altri paesi Ue e la data di scadenza

La tessera è dotata di un codice a barre necessario per la detrazione del 19 per cento delle spese per i medicinali e serve anche da Carta nazionale dei servizi, il documento che consente di accedere a una serie di servizi e rapporti con la pubblica amministrazione. Casi particolari in Lombardia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Friuli e la Calabria che rilasciano una propria tessera sanitaria che permette di accedere anche ad altri servizi erogati dalla Regione stessa.

Inoltre circa due anni fa è stato inserito un microchip per rendere più funzionale questo strumento e fruire della Carta Nazionale dei Servizi e delle sue relative funzioni, un meccanismo che sarà garantito dalla più totale sicurezza.

Se si smarrisce il codice fiscale o la tessera sanitaria, si può chiedere un duplicato accedendo al sito web dell’Agenzia delle Entrate.

 

Commenti (3)

I commenti sono disabilitati.