Codice fiscale: le novità del modello AA4/8

di Simone Commenta

Il sito web della nostra amministrazione finanziaria ha messo a disposizione dei contribuenti il provvedimento che due giorni fa ha approvato la versione nuova di zecca del modello AA4/8, con tanto di istruzioni per una compilazione senza errori. Si tratta di un documento molto importante, il quale viene sfruttato per richiedere che sia attribuito il codice fiscale, più precisamente quanto questo non è potuto avvenire nella maniera tradizionale (vedi anche Differenza tessera sanitaria e codice fiscale). In aggiunta, con il modello in questione si può comunicare che i dati sono variati, ma anche richiedere il tesserino del codice fiscale e il duplicato della tessera sanitaria.

Le novità principali sono presto dette. La grafica, ad esempio, non è la stessa a cui siamo stati abituati, come voluto espressamente dall’Agenzia delle Entrate. Anzitutto, occorrerà specificare nel dettaglio se si sta presentando tale richiesta in modo diretto (dunque per sé stessi) oppure per un’altra persona. In effetti, può capitare che la richiesta venga posta in essere da un genitore, da un erede (in caso di persona deceduta), da un contribuente per un familiare a carico. Tra l’altro, nel modello AA4/8 è necessario indicare persino il codice fiscale di quel soggetto che è diverso dalla persona fisica, una distinzione piuttosto importante.

Il codice fiscale può dunque essere richiesto dopo aver indicato con precisione un codice identificativo (la lista si trova nelle istruzioni citate in precedenza). I contribuenti, inoltre, devono sapere che lo spazio per la delega è cambiato, visto che bisogna inserire il codice fiscale del soggetto delegato, quello del sottoscrittore, senza dimenticare la residenza estera (per coloro che non sono residenti). La presentazione, infine, non è complicata, basta recarsi presso uno degli uffici delle Entrate e presentare un proprio documento d’identità: chi risiede all’estero ha invece la possibilità di affidarsi ai consolati. L’ufficio dell’Agenzia provvede ad acquisire in copia tutti i documenti che vengono presentati.