Modello Cud 2011: anche la versione in sloveno è online

di Simone Commenta

 Il prossimo 28 febbraio sarà una data fondamentale per quel che concerne la consegna dei modelli Cud 2011 dal sostituto d’imposta ai dipendenti o pensionati che sono interessati da questo documento: come di consueto, l’Agenzia delle Entrate ha deciso di venire incontro alle esigenze anche di una delle principali minoranze linguistiche del nostro paese, vale a dire la comunità slovena presente in Friuli Venezia Giulia. In effetti, è ora disponibile online sul sito della nostra amministrazione finanziaria la versione nella lingua balcanica dedicata proprio a questi specifici contribuenti, in modo da agevolare i loro adempimenti fiscali e la compilazione tributaria. Il Cud 2011 in sloveno si trova nella sezione Modulistica, oltre alle consuete istruzioni per il relativo utilizzo. Occorre ricordare che la Certificazione Unica dei Redditi da lavoro dipendente serve al datore di lavoro o all’ente pensionistico che ne fa richiesta per attestare appunto i dati lavorativi e quelli che derivano direttamente dai trattamenti pensionistici, la cui erogazione è avvenuta lo scorso anno.


Le versioni multilingue dei modelli fiscali sono ormai una vera specialità delle Entrate: oltre alla lingua slovena, vengono contemplate quella tedesca, inglese e francese. La lingua slovena, comunque, viene considerata da molto tempo come autoctona in alcune zone di frontiera della nostra nazione; il confine della regione Friuli Venezia Giulia è strategico in questo senso e per tale motivo è stato deciso di porre in essere uno speciale regime di tutela.

Soltanto nella zona più orientale friulana e nella maggior parte della Venezia Giulia risiedono circa 61mila persone che parlano in questa lingua, quindi ci troviamo di fronte a una platea piuttosto importante di contribuenti. Oltre al Cud, già disponibile dal 2010, anche altri documenti tributari sono stati tradotti in sloveno; ad esempio, possiamo citare il modello Iva, il modello F24 e perfino il cosiddetto Bonus Famiglia, il beneficio straordinario destinato a chi percepisce un basso reddito.