In Australia arriva la carbon Tax

di giannip 2

Tasse in arrivo in pieno green style per i grandi centri inquinanti australiani. L’Australia è tra i più importanti produttori mondiali di Co2 per singolo abitante. I maggiori 500 produttori di CO2 del paese troveranno un nuovo balzello a cui far fronte all’interno della prossima manovra finanziaria. Sarà prevista una tassa sulle emissioni che ammonterà a 23 dollari australiani per tonnellata di CO2 prodotta, quindi un aggravio di circa 17 euro. Una tassa il cui gettito sarà destinato a finanziare lo sviluppo e la crescita delle energie rinnovabili e pulite. Il governo di Julia Gillard ha deciso anche di creare una vera e propria Agenzia per lo sviluppo delle fonti rinnovabili, 10 miliardi di dollari australiani saranno stanziati per la concretizzazione di questo progetto. Sempre sul carbone arriverà un’ulteriore novità a partire dal 2015.

Si attiverà un sistema piuttosto complesso di compensazioni, che bilancerà i prezzi in funzione delle quote di scambio delle emissioni di Co2. Sarà chiamata un’authority a stabilire per i primi tre anni prezzi minimi e massimi. La carbon tax è una tassa sulle risorse energetiche che emettono biossido di carbonio nell’atmosfera e rappresenta una ecotassa, che è stata proposta dagli economisti una tassa “benefica” non solo per l’ambiente ma per tutti i cittadini. Chi inquina deve pagare. Questo è il semplice ragionamento che ha portato il governo australiano a varare le nuove misure fiscali contro le emissioni inquinanti.

La Gillard si propone di riportare le emissioni del 2020 al livello del 2000. La sua carbon tax dovrebbe pertanto ridurre le emissioni di carbonio del 5% entro il 2020, ed inoltre elevare al 20% la quota delle energie rinnovabili in modo da compensare la riduzione dell’uso di carbone. Non sono però mancate le polemiche: Anglo American Plc ha anche dichiarato che la proposta metterà a rischio 40 mila posti di lavoro e gli investimenti che sono stati indirizzati verso l’industria carbonifera.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.