Agenzia Entrate e Commercialisti, nuovo sportello a Napoli

di giannip 1

Lunedì prossimo, 23 maggio 2011, a Napoli, in Piazza dei Martiri 30, presso i locali dell’Odcec, a partire dalle ore 9, si terrà l’inaugurazione del primo sportello del Fisco, nel Sud, attivo all’interno di una sede dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. A darne notizia è stata proprio l’Amministrazione finanziaria dello Stato, ed in particolare la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate della Campania, nel sottolineare come in questo modo venga consolidata la partnership Entrate-Commercialisti. In particolare, sia gli iscritti, sia i tirocinanti dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, presso lo sportello, potranno acquisire informazioni sullo stato dei rimborsi, informazioni generali sulla normativa fiscale diretta e indiretta, ma anche informazioni sulle cartelle esattoriali e sulle comunicazioni di irregolarità, correzione dei modelli F24, nonché la presentazione delle deleghe dei contribuenti iscritti all’Ordine ai fini dell’accesso al cosiddetto cassetto fiscale.

Il primo sportello del Fisco, nel Sud, attivo all’interno di una sede dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, resterà aperto per gli iscritti e per i tirocinanti nei giorni di lunedì e di mercoledì, dalle ore 8,30 alle ore 13, presso la sede che si trova presso Piazza dei Martiri, mentre con gli stessi orari, presso la sede del Centro Direzionale, lo sportello sarà attivo nei giorni di martedì e di giovedì.

Secondo quanto dichiarato da Enrico Sangermano, Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Campania, l’accordo di partnership siglato con l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili è la testimonianza di come ci si spinga sempre di più verso il soddisfacimento delle richieste e delle esigenze di quelli che sono i principali interlocutori professionali del Fisco, ovverosia gli intermediari. Allo stesso modo, il presidente dell’Ordine, Achille Coppola, ha messo in risalto come l’accordo, che segue le intese su Civis unitamente al convegno dello scorso mese di dicembre, agevolerà ulteriormente il lavoro degli iscritti.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.