Rilascio Cud 2013

di Massimo Parolisi Commenta

L’Inps ha pubblicato un messaggio nel quale rende noto le procedure per il rilascio del modello Cud 2013 all’erede del soggetto deceduto, visto che lo stesso Istituto renda disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati in modalità telematica. Per l’invio delle comunicazioni e delle certificazioni si è deciso di evitare ed escludere il canale postale, in modo da ridurre significativamente i tempi e i costi della consegna.

Il modello CUD è una certificazione dei redditi ed è utile per l’eventuale presentazione della dichiarazione dei redditi, modello 730, ai fini del corretto calcolo delle imposte dovute per l’anno d’imposta, che nel caso del modello CUD 2013, è l’anno di imposta 2012.

In caso di decesso, l’erede può fare richiesta di rilascio Cud:

  • tramite posta elettronica certificata e posta elettronica ordinaria, inoltrando la richiesta a [email protected]
  • tramite gli Sportelli delle Agenzie dell’Istituto dislocate sul territorio, tra cui le ex-Inpdap ed ex-Enpals.

Per ottenere il rilascio Cud del soggetto deceduto, l’erede deve presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con cui attesta la propria qualità di erede; se viene fatta poi una specifica richiesta chiamando il Contact center, il Cud può essere anche spedito tramite posta al proprio domicilio. Quindi se ci sarà una richiesta avanzata dal soggetto terzo, sarà l’Inps a provvedere alla spedizione del Cud, avendo cura di inoltrare il tutto all’indirizzo del titolare.

Infine, ecco le diverse modalità in cui è possibile richiedere il proprio modello Cud in formato cartaceo, considerato che non è più previsto il Cud a domicilio per i pensionati:

  1. Sportelli veloci dell’INPS
  2. Postazioni informatiche self service: utilizzando la Tessera sanitaria
  3. Posta elettronica certificata/ordinaria
  4. Centri di assistenza fiscale/professionisti abilitati
  5. Uffici postali
  6. Sportello mobile per utenti ultra 85enni e pensionati residenti all’estero
  7. Spedizione del CUD al domicilio del titolare: in caso di dichiarata impossibilità di accedere alla certificazione.