Nuove precisazioni dell’Inps sul Cud del soggetto deceduto

di Redazione 1

Il messaggio numero 7107 dell’Inps ha a che fare con una situazione piuttosto particolare e delicata del Cud (vedi anche Niente più Cud a domicilio per i pensionati): in effetti, l’ente previdenziale ha stabilito i termini e le caratteristiche del rilascio del Certificato Unico Dipendente per i soggetti che sono deceduti. Si tratta in pratica di ulteriori precisazioni rispetto a una circolare già resa pubblica quest’anno. Come si sa da qualche tempo a questa parte, per l’invio delle comunicazioni e delle certificazioni si è deciso di evitare ed escludere il canale postale, in modo da ridurre significativamente i tempi e i costi della consegna.

Le novità in questione hanno riguardato anche il Cud, ma il cittadino ha la possibilità che gli sia trasmesso in forma cartacea. Sono diverse le modalità con cui l’erede di un soggetto deceduto può richiedere tale documento. Anzitutto, c’è la posta elettronica, formulando una richiesta di invio attraverso la propria casella. La seconda alternativa è quella degli sportelli veloci delle agenzie che fanno parte dell’istituto stesso. In effetti, l’erede può ottenere il rilascio in questione recandosi presso una di queste sedi, anche quelle che fino a poco tempo fa facevano capo all’Inpdap e all’Enpals (non esiste alcuna distinzione per quel che riguarda la gestione previdenziale).

I soggetti interessati dovranno presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in modo da certificare la qualità di erede, senza dimenticare la fotocopia del documento di identità. Altre precisazioni del messaggio dell’Inps si riferiscono alla spedizione del Cud al domicilio del soggetto titolare. In pratica, quando ci sarà una richiesta avanzata dal soggetto terzo, in nome e per conto dell’interessato che si trova nell’impossibilità di accedere a tale certificazione, allora sarà l’Inps stesso a provvedere alla spedizione del Cud, avendo cura di inoltrare il tutto all’indirizzo del titolare, più precisamente quello che si trova negli archivi dell’istituto.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.