Niente più Cud a domicilio per i pensionati

di Redazione 1

I pensionati Inps e quelli ex Inpdap non riceveranno più a domicilio il Cud relativo a quest’anno (vedi anche Cud 2013 oggetto di novità). Si tratta della disposizione dello stesso istituto previdenziale, il quale ha chiarito come la spedizione a tali soggetti non avverrà come accaduto negli anni passati. In pratica, questa disparità di trattamento non è altro che la conseguenza di quanto stabilito dalla Legge di Stabilità per il 2013, quello che viene considerato da più parti come un disservizio. In pratica, tutto dipende dalla rivoluzione telematica che si sta attuando da diverso tempo a questa parte.

In effetti, l’Inps non provvederà più a stampare e spedire la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, di pensione e quelli assimilati, rendendo disponibili questi documenti solamente in modalità elettronica. Al pensionato non rimarrà dunque che la facoltà di richiedere la trasmissione del Cud cartaceo. Per avere a disposizione la certificazione è necessario utilizzare il codice identificativo Pin, da richiedere sempre online o presso le agenzie territoriali dell’Inps. Nel caso si abbia a disposizione, invece, una casella di posta elettronica certificata (Pec), l’invio verrà effettuato a questo indirizzo. Cosa succede se il soggetto interessato è impossibilitato ad accedere alla certificazione?

Si potrà chiedere solo in maniera espressa l’invio del modello al domicilio, direttamente oppure tramite un’apposita delega ad altra persona. Quest’ultima deve essere fornita di fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato e la delega con cui si autorizza l’ente previdenziale a riceverla e rilasciare il tutto. Una polemica collegata a queste modifiche riguarda i costi che dovranno essere sostenuti. In effetti, si punta senza dubbio a semplificare i procedimenti e a risparmiare, abolendo le spedizioni multiple, ma si rischia un aggravio delle spese per quel che riguarda gli enti, lo Stato e di conseguenza gli stessi pensionati, a causa dei costi del personale che dovrà essere impegnato sia allo sportello veloce che a quello mobile.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.