Pagamento Imu più semplice con il Modello F24

di giannip 2

Per il saldo Imu in scadenza il 17 dicembre 2012 e per il versamento si potrà usare il modello F24 oppure il bollettino postale e con il saldo Imu ci saranno 5 miliardi in più per lo Stato.

Con il decreto fiscale 16 del 2012 si  è previsto che dal 1 dicembre 2012, potrà usarsi per il pagamento Imu l’apposito bollettino postale, in cui vanno indicati il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili, il numero degli immobili per cui si esegue il versamento, l’anno d’imposta cui si riferisce il pagamento e l’importo da versare. Deve essere inoltre barrata la casella corrispondente all’acconto o al saldo, oppure entrambe, se si versa in unica soluzione.

L’Agenzia delle Entrate per agevolare il compito dei contribuenti, ha introdotto il Modello F24 Semplificato, che offre il vantaggio di essere composto da una pagina e di avere sezioni disposte in modo più razionale.

Il dubbio è quando conviene effettuare il pagamento Imu con il modello F24 e quando con il bollettino postale, per due immobili posti in comuni diversi, mentre ricordiamo che non ci sarà niente Imu per i fabbricati rurali a uso strumentale.

Il contribuente potrà procedere al pagamento Imu utilizzando un  unico F24, variando i comuni sui diversi righi, mentre con il bollettino postale dovrà compilare bollettini diversi, perché ogni bollettino riporta il codice catastale di un Comune e la cifra da versare va arrotondata per difetto se l’importo finale è inferiore a 0,49 e per eccesso se e’ superiore.  Il bollettino puo’ essere pagato in contanti e anche con carta Postamat e Bancomat e il costo del servizio e’ uguale a quello del bollettino classico.

Inoltre Poste Italiane ha anhe attivato su www.poste.it una modalità che permette di compilare direttamente dal proprio computer il modulo F24 e poi recarsi allo sportello dell’ufficio postale per pagare.

Quindi, in linea teorica, è più agevole per chi ha più immobile utilizzare il Modello F24 Imu e non il bollettino postale.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.