Multe e tasse non pagate: in arrivo raccomandate per ventimila milanesi

di giannip 2

Inizia l’estate, arriva il sole e per qualcuno forse é già tempo di ferie. State attenti però a non infrangere il codice della strada. Già fatto? Non credete però di farla franca perchè anche se vedete che il tempo passa e nessuno viene a reclamare il pagamento della multa o di una tassa non credete che il fisco o le autorità competenti se ne siano dimenticate.

Occore pagare – affermano da Equitalia (la società per azioni a totale capitale pubblico che si occupa della riscossione del credito su tutto il territorio nazionale -. Sono innumerevoli i motivi per i quali tasse e multe non vengono pagate nei termini legali. Il più diffuso è tuttora l’erronea convinzione riguardo all’inefficienza del Fisco.

Se questo era il vostro pensiero ora potete esser certi che vi state sbagliando e lo dimostrano le ventimila raccomandate che in questi giorni stanno raggiungendo i milanesi per ricordarli ad adempiere i loro doveri. E non solo, le raccomandate contengono anche un preavviso di fermo amministrativo dell’automobile.

Il preavviso di fermo amministrativo dell’auto è la conseguenza di cartelle esattoriali non pagate. – sottolineano ad Equitalia – In sostanza se un cittadino non paga una multa o una tassa riceve la cartella esattoriale che ha tempo di pagare in 60 giorni. Scaduto questo termine Equitalia può mandare il preavviso di fermo amministrativo. In genere non lo mandiamo subito, ma aspettiamo di raggruppare un grosso numero di cartelle inevase. Ecco perché sono così tante, ventimila solo su Milano e provincia.

Cosa non hanno pagato i milanesi? Multe per divieto di sosta, Tarsu, Ici. Ricordiamo che dalla ricevuta della raccomandata potete pagare il debito interamente o chiederne la rateizzazione. Se fate passare i 20 giorni scatta in automatico l’iscrizione di fermo al Pra e da quel momento il veicolo non può circolare. Il fisco a quanto pare, non dimentica mai.

Commenti (2)

  1. IO DICO COME POSSONO CHIEDERE DI PAGARE LE MULTE CON QUESTA CRISI ?
    NOI ITALIANI SIAMO STUFFI DI PAGARE CIFRE DA CAPOGIRI
    PER CHI OPEDALI CHE NON FUNZIONANO 10 ORE ATTESA PER UNA VISITA PRONTO SOCCORSO NORD E TUTTO IL SISTEMA BUROCRATICO
    ECC………………..

    FIRMATO
    DA UNO CHE STA ACCORA ASPETTANDO UNA CASA COMUNALE
    CON VARIE DOMANDE MILANESE ITALIANO

I commenti sono disabilitati.