Equitalia: recupero entrate locali più rapido e meno costoso

di giannip Commenta

Nella gestione dell’intero ciclo legato alla riscossione, Equitalia punta a rendere sempre più estesi i servizi Web, gratuiti, su tutto il territorio nazionale di competenza. Ad affermarlo nelle scorse settimane è stato Marco Cuccagna, direttore generale di Equitalia, sottolineando come questo garantisca più efficienza e più economicità non solo a favore dei cittadino, ma anche per gli Enti locali. Non a caso, con l’operazione “zero carta” nell’intero ciclo della riscossione, Equitalia ha provveduto a mettere in rete lo scorso anno ben 5.600 comuni, facendo così risparmiare sia tempo, sia denaro in merito alla gestione cartacea delle comunicazioni che di norma sussisteva nel rapporto tra l’agente della riscossione e l’ente creditore. Il cosiddetto progetto “Informatizzazione enti”, infatti, ha permesso a livello locale una sensibile razionalizzazione della riscossione nel processo di recupero delle entrate da parte dei Comuni. Rispetto ai 1.000 Comuni del 2008, nel 2009 i Comuni italiani che hanno abbandonato la carta sono diventati, come accennato, ben 5.600.

A livello di uffici comunali, ad abbandonare la carta in Lombardia sono stati ben 1.578, quasi mille, e per la precisione 958, in Piemonte, ed a seguire la Campania ed il Veneto con oltre 600 uffici comunali e poi la Regione Calabria con 383. Ben 1.142, in base ai dati di fine 2009, sono i Comuni che in Lombardia hanno abbandonato la carta adottando i servizi Web offerti da Equitalia; a seguire c’è il Piemonte con 740, il Veneto e la Campania, rispettivamente, con 497 Comuni e 455 Comuni, mentre in Calabria le Amministrazioni informatizzate dal fronte della riscossione delle entrate locali sono 331.

Il risparmio di carta, nei mesi scorsi, è arrivato anche a seguito della sperimentazione locale prima, e dell’estensione su tutto il territorio nazionale poi, del nuovo servizio online dell’estratto conto che permette di conoscere comodamente da casa, attraverso il proprio personal computer, la posizione debitoria, ma anche l’esito di una richiesta di rateazione; il tutto con autenticazione al sito protetta che garantisce sicurezza ed il massimo della comodità visto che non è più necessario recarsi presso gli uffici dell’agente della riscossione sparsi sul territorio.