Energia solare e tasse per privati e imprese

di giannip 1

La produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica sia ai fini dell’autoconsumo privato o aziendale, sia per la vendita si diffonde sempre di più. Conseguenza dell’importante sovvenzione (tariffa incentivante) che il sistema energetico nazionale elargisce a chi installa questo tipo di impianti. L’impianto fotovoltaico è un apparato in grado di produrre energia elettrica trasformando direttamente l’energia solare in energia elettrica. Grazie agli incentivi statali sul fotovoltaico erogati dal GSE infatti é possibile guadagnare producendo energia elettrica. Il GSE è l’ente che per conto dello Stato si occupa dello stanziamento dei contributi statali relativamente al finanziamento del progetto fotovoltaico e l’installazione dei relativi pannelli.

L’impianto fotovoltaico richiede, come ogni altro impianto una fattibilità tecnica ed una progettazione accurata, per un corretto uso e funzionamento. I soggetti che producono energia da impianti fotovoltaici usufruisono di una tariffa incentivante erogata dal Gse pari a circa 0,40 euro per kw. Il contributo è soggetto alla ritenuta d’acconto del 4% quando il percettore è un’attività economica (impresa commerciale o un professionista). Le imprese agricole individuali e le società semplici sono quindi escluse da tale prelievo e non pagano ritenuta d’acconto. E le famiglie? Anche i nuclei famigliari possono installare un impianto fotovoltaico, purchè di potenza non superiore a 20 kw per far fronte ai bisogni energetici domestici quando l’impianto è posto direttamente al servizio della casa.

Si può inoltre operare con la compensazione tra l’energia elettrica prodotta con i propri pannelli fotovoltaici e automaticamente immessa in rete e l’energia elettrica utilizzata dalla società che ce ne fornisce (magari quando piove e non c’è sole). Riuscire a sfruttare l’energia solare per scaldare la propria abitazione è quindi diventato possibile e si arriva a risparmiare anche più del 40 % delle spese annue per il riscaldamento e più del 60 % delle spese per il riscaldamento dell’acqua. Bollette meno salate quindi e soluzioni incentivanti governative decretano oggi e in futuro il successo dello sfruttamento dell’energia solare.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.