CIVIS è il nuovo canale web pensato per gli intermediari

di Redazione 3

CIVIS, il canale web che è stato progettato per gli intermediari italiani, si sta diffondendo in maniera abbastanza rapida in molte regioni; dopo l’esordio positivo in Lombardia e in Toscana, infatti, il canale è partito anche in Molise, Liguria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Umbria, Marche e Valle D’Aosta. Come si spiega un simile successo? Si tratta sostanzialmente di un fondamentale strumento volto a fornire l’adeguata assistenza fiscale sulle comunicazioni di irregolarità, ma consente anche di gestire nel migliore dei modi gli avvisi ricevuti attraverso la modalità telematica. L’utilità per gli intermediari che ne beneficiano è presto detta: il professionista che ha ottenuto l’abilitazione ad Entratel (il canale dedicato ai soggetti obbligati alla trasmissione elettronica delle dichiarazioni) può effettuare in rete tutte quelle operazioni che normalmente andrebbe a compiere presso il front office dei vari uffici dell’Agenzia delle Entrate. Dunque, si può beneficiare di un indubbio e significativo risparmio di tempo e di costi di spostamento. I soggetti che utilizzano CIVIS, attraverso il canale Entratel saranno in grado di richiedere assistenza per le comunicazioni di irregolarità che si riferiscono agli anni d’imposta 2006 e quelli successivi: le dichiarazioni fiscali in questione sono quelle di Unico Persone Fisiche e il modello 770.

 

L’assistenza può essere ottenuta attraverso la compilazione di un apposito form e verrà svolta da un operatore di un ufficio disponibile, mentre per i casi più complicati la lavorazione sarà destinata direttamente all’ufficio territorialmente competente. L’intermediario che avrà richiesto assistenza riceverà poi una comunicazione dell’esito della lavorazione con un messaggio di posta elettronica.

 

CIVIS è stata dunque presentata come un metodo relazionale molto efficace, visto che offre due possibilità: esso consente ai professionisti di ottenere assistenza fiscale senza recarsi fisicamente allo sportello, ma permette anche alle Entrate di ridurre la tempistica relativa all’erogazione dei servizi, ottimizzando le lavorazioni in back office. L’operatività di CIVIS in tutta Italia sarà effettiva a partire dal prossimo 14 gennaio.

Commenti (3)

  1. àòò

I commenti sono disabilitati.