Fisco: servizi online, piacciono ai contribuenti emiliano-romagnoli

di giannip Commenta

A dieci mesi dall’attivazione del canale di comunicazione via web CIVIS dell’Agenzia delle Entrate, in Emilia-Romagna è stato rilevato come i servizi online piacciano ai contribuenti emiliano-romagnoli. Riguardo alle comunicazioni di irregolarità, infatti, sono stati sinora oltre 20 mila i contribuenti che hanno chiesto ed ottenuto assistenza via Web con la conseguenza, tra l’altro, che ci sono state meno code allo sportello. Mediamente ci sono state oltre 2 mila richieste al mese in dieci mesi complessivi dall‘attivazione del servizio, a fronte di una percentuale di risposte immediate da parte dei dipendenti dell’Amministrazione finanziaria dello Stato che ha sfiorato il 100%. Con Civis si risparmia tempo e denaro; ad avvantaggiarsene sono tanto i contribuenti quanto la pubblica amministrazione dopo che il servizio di assistenza via Web, prima riservato solamente agli intermediari, è stato esteso anche a tutti i contribuenti, e si spinge nella direzione delle linee guida stabilite dal Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione in materia di semplificazione dei servizi da offrire al cittadino.

A livello territoriale, in questi primi dieci mesi di attivazione del servizio Civis il numero maggiore di richieste in Emilia-Romagna è arrivato dalla Provincia di Bologna con poco più di 3.400 richieste; a seguire ci sono poi Ravenna, Modena, Forlì-Cesena, con poco più di tremila richieste di assistenza sulle comunicazioni di irregolarità on line, Reggio Emilia, Ferrara, Parma, Piacenza e Rimini.

Intanto per quel che riguarda l’accesso ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, il Fisco nei giorni scorsi con un comunicato ufficiale ha fatto presente come a partire dall’1 gennaio del prossimo anno gli account di Fisconline mai utilizzati o non più utilizzati da troppo tempo, saranno cancellati. Questo significa che il codice PIN sarà inutilizzabile fermo restando che poi il contribuente sempre online può comunque chiedere nuovamente l’attivazione di Fisconline con la contestuale attribuzione di un nuovo codice PIN.