Cedolare secca affitti 2011 in un click con Siria

di giannip 1

L’imposta sostitutiva sui redditi da locazione o, se si vuole, la cosiddetta cedolare secca sugli affitti, corre ufficialmente online grazie al fatto che con l’apposito software semplificato Siria è possibile andare a registrare il contratto di affitto senza doversi recare presso un Ufficio dell’Agenzia delle Entrate; questo perché il contratto di locazione si può registrare online, comodamente da casa seduti davanti al proprio personal computer, collegandosi al sito Internet delle Entrate ed accedendo a “Siria” nell’apposita sezione “Software”. Questo è quanto ha messo in risalto proprio oggi, giovedì 12 maggio 2011, con una nota ufficiale, l’Agenzia delle Entrate nel ricordare come l’opzione per la cedolare secca in un click con “Siria” preveda due possibili aliquote: una al 19% per i contratti di locazione cosiddetti a canone concordato, e l’altra al 21% per i contratti di affitto stipulati dal proprietario di immobili con l’inquilino sul mercato libero.

Al riguardo ricordiamo come proprio l’Agenzia delle Entrate nelle scorse settimane abbia annunciato come per i contratti di affitto in scadenza dal 7 aprile in poi, e fino al 6 giugno 2011, la registrazione potrà essere effettuata proprio entro il 6 giugno del 2011. Trattasi di due mesi di proroga-sospensiva al fine di permettere al proprietario di immobili di poter fare delle scelte consapevoli.

In tale lasso di tempo, infatti, sarà possibile decidere se continuare a dichiarare e pagare le imposte sui redditi da locazione alla vecchia maniera, oppure optare per l’imposta sostitutiva sui redditi da locazione. Nella nota ufficiale pubblicata online proprio oggi dall’Agenzia delle Entrate, e reperibile sul sito Internet, con alcuni screenshot il Fisco spiega come utilizzare passo passo Siria al fine di aderire al regime sostitutivo della cedolare secca. Per qualsiasi dubbio il proprietario di immobili ad uso abitativo, ed affittati, può rivolgersi ai funzionari delle Entrate oppure si può far leva sulla consulenza di un intermediario abilitato.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.