Agenzia delle Entrate: Umbria, tavolo tecnico per il no-profit

di giannip 1

Al fine di avvicinare sempre di più il mondo del no profit da un lato, e l’Agenzia delle Entrate dall’altro, nella Regione Umbria è stato istituito il tavolo tecnico regionale del Terzo Settore. A darne notizia è stata proprio la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate dell’Umbria nel sottolineare come con il tavolo tecnico per il no-profit l’obiettivo sia quello di andare ad instaurare un rapporto di confronto e di collaborazione con le migliaia di onlus, associazioni sportive dilettantistiche, ma anche enti e circoli sociali presenti sul territorio regionale. Al riguardo, in accordo con quanto recita un comunicato ufficiale emesso dalla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate dell’Umbria, c’è già stato un incontro, il 30 marzo scorso, durante il quale molte associazioni si sono confrontate con i rappresentanti dell’area Accertamento e Riscossione, e di quella della Gestione Tributi, su temi chiave come l’iscrizione agli elenchi per il 5 per mille dell’Irpef, e come la presentazione telematica del Modello Eas.

L’incontro del 30 marzo scorso, tra Entrate e Terzo Settore, quindi, non resterà isolato. Da entrambe le parti, infatti, l’obiettivo è quello di tornare ad incontrarsi nel momento in cui il mondo dell‘associazionismo lo riterrà necessario al fine di approfondire specifici aspetti. In questo modo, tra l’altro, l’Amministrazione finanziaria dello Stato potrà da un lato tutelare quelle che sono le vere forme di associazionismo, e dall’altro contrastare ogni situazione di abuso.

Secondo quanto dichiarato da Gennaro Esposito, Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate dell’Umbria, quello relativo all’ascolto delle esigenze reciproche rappresenta un passo essenziale affinché il Fisco ed il Terzo Settore possano dialogare con serenità, ma anche senza fraintendimenti o pregiudizi. Ricordiamo al riguardo, non a caso, come in merito alla recente scadenza dei termini per la presentazione telematica del Modello Eas, il Fisco sia venuto incontro al Terzo Settore concedendo una proroga pari ad un mese.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.