Tassa aggiuntiva dell’1,5% sui capitali scudati

di Laura 1

Potrebbe generare un gettito di circa 2,1 miliardi, secondo le stime del governo, la tassa straordinaria sugli oltre 180 miliardi condonati con lo scudo fiscale. Ma d’altra parte potrebbe rivelarsi molto fumo e nulla più: la procedura prevede che siano le banche a trattenere l’imposta dalle attività rimpatriate, ma se il contribuente ha reinvestito il denaro in altre attività finanziarie o semplicemente ha spostato la sua posizione presso un’altra banca, chi sarebbe il sostituto di imposta? Un’operazione non facilissima quindi, inoltre, sulla sua concretizzazione potrebbe pesare anche le perplessità degli intermediari finanziari interessati. E’ questo il quesito a cui sono giunti i tecnici della Camera dopo un’attenta analisi del decreto legge.

Sembra che il travagliato destino della manovra Monti, che dovrebbe risollevare il bilancio pubblico, potrebbe ulteriormente complicarsi a causa del parere negativo dei tecnici della Camera, che si esprime in maniera discostante rispetto agli effetti positivi previsti dal premier. Nelle ambizioni di Mario Monti, quella di recuperare una certa somma anche dai capitali scudati, probabilmente andrà delusa. La volontà di incassare 2,7 miliardi di euro dalla mini patrimoniale dell’1,5% potrebbe non concretizzarsi e risolversi in una fumata nera.

Pur considerando la quantificazione del gettito potenziale coerente con i dati disponibili sui capitali finora emersi per l’effetto della normativa vigente – spiegano i tecnici del Servizio Studi del Dipartimento Bilancio della Camera-, l’applicazione dell’imposta straordinaria prevista dalla norma in esame potrebbe non trovare applicazione sul complesso dei capitali già emersi. Tale situazione potrebbe verificarsi nel caso in cui il contribuente che ha beneficiato dello scudo fiscale, ha investito i capitali emersi in altre attività finanziarie ovvero ha spostato la sua posizione presso un altro intermediario. In tale ultimo caso, in cui il vecchio intermediario non ha la provvista e il nuovo non ha la dichiarazione riservata, non appare chiaro quale debba essere il sostituto d’imposta.

 

 

 

 

 

 

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.