Stabilimenti balneari: l’Ici non vale su tutte le aree in concessione

di Simone 1

La Corte di Cassazione torna a far sentire chiara e forte la propria voce in ambito fiscale: Piazza Cavour è infatti intervenuta in merito al trattamento tributario che deve essere riservato agli edifici e agli immobili che sorgono in delle aree poste in concessione, più specificamente gli stabilimenti balneari. In effetti, spesso le costruzioni che sorgono all’interno di questi ultimi e su un’area demaniale appunto in concessione non subiscono alcun tipo di assoggettamento all’Imposta Comunale sugli Immobili (Ici). Come bisogna comportarsi allora? Anzitutto, bisogna ricordare che l’edificazione su queste aree demaniali è una delle fattispecie che comporta come conseguenza un diritto di natura reale.

Quindi, tale diritto può essere ricollegato alla proprietà della superficie; ma il diritto in questione può essere anche di tipo personale, pertanto lo si può far valere nei confronti di un solo soggetto che ha concesso l’area, mentre l’altra parte si vede gravare in molti casi l’onere relativo alla deduzione degli indici rilevatori. C’è un elemento decisivo ed è la destinazione finale dell’opera che viene concessa in tal caso: nel caso in cui la si destini alla conclusione del rapporto, ci si può trovare di fronte a un rapporto di tipo obbligatorio, visto che l’edificio che viene coinvolto ritorna disponibile in maniera piena per il soggetto concedente.

L’ordinanza della Suprema Corte, la numero 12354 dello scorso 7 giugno, è stata molto chiara in tal senso: qualora la situazione soggettiva del soggetto concessionario dovesse andare a qualificarsi come un vero e proprio diritto reale, allora avrà senso l’assoggettamento dell’Ici, tenendo bene a mente il fatto che si deve trattare di una proprietà di tipo superficiario. Già nel 2010 e a febbraio scorso, comunque, la Cassazione si era occupata di questi argomenti, lasciando intendere una interpretazione piuttosto simile a quella che è risultata circa un mese fa, soprattutto per quel che concerne i diritti di superficie.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.