Revisione periodica per gli studi di settore del 2012

di Redazione 1

Una revisione completa e approfondita: sarà questo il trattamento che verrà riservato a ben sessantanove studi di settore che sono già entrati in vigore nel nostro paese e che andranno a riferirsi al periodo d’imposta di quest’anno. Un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate ha messo in luce tutte le istruzioni del caso, ivi compresi i codici attività che dovranno essere utilizzati per la relativa programmazione. Una commissione di esperti, inoltre, composta, tra gli altri soggetti, anche dalla Società per gli Studi di Settore (meglio nota con l’acronimo Sose), ha fornito la sua approvazione definitiva per quel che concerne l’operazione attraverso un parere ben ponderato.

Di cosa si tratta esattamente? Questo aggiornamento viene posto in essere con una cadenza periodica, più precisamente ogni tre anni, ed ha un compito ben preciso; l’intento è infatti quello di valutare in maniera adeguata i parametri in questione, in modo che possano essere sempre una fotografia attuale delle situazioni fiscali che intendono monitorare. Molte realtà economiche, infatti, sono interessate da cambiamenti e modifiche anche sostanziali, così come accade per specifici settori di attività, dunque spesso diventa necessario apportare delle correzioni e revisioni come in questo caso (sono moltissime le voci che vengono analizzate in tal senso).

Secondo la nostra amministrazione finanziaria, inoltre, le misure a cui si sta facendo riferimento potrebbero anche comportare degli accorpamenti tra più studi di settore: un esempio interessante è quello dello studio che contempla i trasporti e i servizi di qualsiasi genere (anche quelli marittimi), il quale potrà a breve ricomprendere un’altra attività, vale a dire quella del noleggio di imbarcazioni da diporto che sono prive di equipaggio. L’aggiornamento periodico, infine, sarà applicato a tutti quei parametri che sono stati introdotti a partire dal 2009: proprio per questo motivo le attività sottoposte a classificazione sono davvero numerose, con molti esercizi commerciali che fanno parte degli elenchi in questione.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.