La Posta Elettronica Certificata dei grandi contribuenti

di Simone 1

La Posta Elettronica Certificata sta interessando sempre più categorie fiscali: è proprio per questo motivo che la nostra amministrazione finanziaria ha messo a disposizione sul proprio sito internet una sezione appositamente pensata per i cosiddettigrandi contribuenti”, i quali potranno così trasmettere in tutta semplicità il loro indirizzo. Il riferimento va quindi a questi soggetti, i quali non sono altro che coloro che riescono a realizzare ogni anno un volume d’affari superiore al limite dei cento milioni di euro, per i quali l’Agenzia delle Entrate ha deciso di approntare un apposito canale di comunicazione. La disponibilità di quest’ultimo, comunque, sarà possibile soltanto a partire dal prossimo mese di gennaio, con il conseguente scambio di dati e informazioni utili a tal fine.

Il Fisco ha già provveduto a inviare le prime lettere che sono state indirizzate ai rappresentati legali delle società che rientrano in questo novero così particolare; in effetti, i grandi contribuenti dovranno comunicare l’indirizzo di pec che vogliono sfruttare per il filo diretto con l’Agenzia entro trenta giorni dalla data in cui la lettera sarà stata inviata. La sezione progettata in tal senso ha una denominazione ben precisa e si trova nella documentazione relativa ai grandi contribuenti, più precisamente nell’ambito dei canali di comunicazione dedicati. Si tratta di una sezione molto utile proprio perché contiene tutte le istruzioni che devono essere sfruttate per il primo invio elettronico e i relativi dettagli.

Bisognerà anche studiare gli standard più utili per i modelli in questione. La casella dedicata sarà dunque attiva dal primo giorno del 2012, con la possibilità di rendere più rapide ed efficaci le comunicazioni che riguardano i rimborsi e gli accertamenti fiscali, una semplificazione di non poco conto. La categoria, poi, non è proprio l’ultima arrivata, come già specificato il volume d’affari è davvero sostanzioso e quindi è necessario un monitoraggio importante, oltre a una burocrazia meno incisiva.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.