Imposta bollo titoli: Webank la azzera con una promo

di giannip 1

La manovra finanziaria triennale di correzione dei conti pubblici, che è stata approvata dieci giorni fa, introduce per i patrimoni investiti sopra i 50 mila euro un inasprimento della tassazione sul bollo per il deposito titoli. Trattasi di una misura che inesorabilmente inciderà sulle scelte di investimento degli italiani, ma anche sull’apertura di conti correnti con il collegamento di un deposito titoli. Alcune banche in Italia stanno però già programmando delle promozioni ad hoc per permettere ai clienti, nel rispetto di opportune condizioni, di non pagare questa tassa sul risparmio, ad esempio, investito in azioni e/o Bot ed obbligazioni societarie. E’ il caso di Webank, Banca online del Gruppo Bipiemme, che ha lanciato una promozione grazie alla quale è possibile non pagare il bollo titoli, in quanto viene rimborsato, per il secondo semestre del 2011 e per tutto il biennio 2012-2013.

Nel dettaglio, per aderire alla promozione occorre chiedere online l’attivazione di un Conto Webank ed un deposito titoli  entro il 30 settembre 2011; il deposito titoli è senza spese di custodia e permette di operare sia su tutti i mercati italiani, sia sui principali mercati internazionali; il perfezionamento della stipula dei due prodotti dovrà poi avvenire entro e non oltre il 31 ottobre del 2011.

Occorre inoltre rispettare anche le seguenti ed ulteriori condizioni: attivare, entro la data del 15 novembre del 2011, il servizio di “Prestito Titoli” che permette di ottenere un rendimento aggiuntivo sui propri titoli presenti in portafoglio; il “Prestito Titoli”, da parte del cliente, deve essere poi mantenuto attivo per ogni periodo di riferimento legato al calcolo dell’imposta di bollo sul deposito titoli. Infine, occorre portare in Webank titoli e/o fondi, entro il 31 dicembre del 2011, per un controvalore pari ad almeno 10 mila euro, da mantenere anche per il biennio 2012-2013. Il risparmio ottenibile in questo modo, ed in base a quanto contenuto nella manovra, arriva per i 2,5 anni di validità della promozione a ben 2.120 euro complessivi per i patrimoni sopra i 500 mila euro.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.