L’esenzione Ires per gli enti che mantengono vive le tradizioni

di Simone Commenta

Le tradizioni popolari sono così importanti e radicate nel nostro paese, tanto da valere delle importanti agevolazioni fiscali. La Gazzetta Ufficiale della Repubblica ha infatti reso noti i 241 soggetti ed enti che possono beneficiare delle esenzioni previste per chi realizza o dà vita a eventi che sono legati a usi locali di fondamentale interesse culturale. Anche negli anni passati la situazione è stata identica ed è come ripercorrere la storia del nostro paese, visto che vi sono enti che esistono da tempo immemore. Ma di chi si tratta esattamente?

Ovviamente, non si possono citare tutti i nomi, ma quelli più celebri sì (vedi anche Un 2010 libero dall’Ires per tradizioni locali degli enti). Anzitutto, bisogna sottolineare come le associazioni di quest’anno siano ventinove in più rispetto a quelle di 365 giorni fa, ventiquattro delle quali sono sorte proprio nel corso del 2012. Gli enti senza scopro di lucro nascono con grande facilità, visto che il loro obiettivo è quello di contribuire a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale. La manifestazione più antica che si avvale di simili soggetto è senza dubbio il Palio di Siena, il quale esiste addirittura dal 1239.

Le tradizioni sono fondamentali anche in quel di Brunico, comune in provincia di Bolzano, con la sua la Bürgerkapelle che riesce a mantenere intatta l’esecuzione dal 1835 (il repertorio musicale è ampio e variegato). I vantaggi tributari sono stati previsti dalla Legge Finanziaria del 2007, secondo cui le associazioni senza scopo di lucro devono presentare un’apposita richiesta con il modello per la domanda di ammissione. Il documento in questione va poi presentato in modalità telematica all’Agenzia delle Entrate dal 20 luglio al 20 settembre di ogni periodo d’imposta. L’esenzione prevista riguarda l’Ires (Imposta sul Reddito delle Società), gli obblighi di tenuta delle scritture contabili e la detraibilità fiscale delle prestazioni e donazioni poste in essere dalle persone fisiche.