Disabili: l’Inps precisa come gestire permessi e agevolazioni

di Redazione 1

Quando si vuole associare il concetto di disabilità fisica a quello di agevolazione previdenziale, bisogna far riferimento alla legge 183 del 2010: si tratta, infatti, del testo normativo che disciplina gli ammortizzatori sociali e gli incentivi occupazionali, una legge a cui l’Inps non poteva non fare riferimento nelle sue ultime precisazioni in tal senso. La circolare 45 del 2011 dell’ente in questione ha introdotto delle novità di rilievo, inquadrando meglio i benefici tributari. Di cosa si sta parlando esattamente? Anzitutto, non tutti i soggetti sono beneficiari di simili provvedimenti, ma sono limitati a coloro che assistono quelle persone che si trovano in una situazione grave di disabilità; inoltre, gli stessi beneficiari non possono alternarsi tra di loro, se ne esiste più di uno, dato che i permessi elargiti dall’istituto vengono tradizionalmente accordati nei confronti di uno e un solo lavoratore.


Ma le disposizioni non si fermano qui. In effetti, vi sono anche delle specifiche eccezioni di cui bisogna tenere conto, come ad esempio quella per i genitori di figli che hanno una disabilità grave e per i quali è prevista la possibilità di accedere ai permessi in questione in maniera alternativa, ma questa situazione deve verificarsi in un limite ben preciso, tre giorni per ogni disabile. Tra l’altro, lo stesso Inps ha sottolineato come la convivenza, l’esclusività e la continuità dell’assistenza prestata al soggetto non vengono più richiesti come essenziali e fondamentali.

Più in particolare, chi presta il lavoro ha l’opportunità di scegliere, nei limiti del possibile, la sede che è più vicina al domicilio di chi deve essere assistito, in modo da rendere ancora più semplice ogni adempimento. Infine, vanno rimarcati altri due elementi molto importanti: in primo luogo, nell’ipotesi di insussistenza dei requisiti richiesti dalla normativa, ogni diritto alle agevolazioni viene a decadere, inoltre, il Dipartimento della Funzione Pubblica ha il compito di raccogliere tutti i dati relativi ai benefici appena elencati.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.