Contratti locazione via Web: Toscana, nel 2009 oltre diecimila registrazioni

di giannip Commenta

Sono stati oltre diecimila, e per la precisione 10.462, i contratti di locazione che lo scorso anno sono stati registrati via Web dai contribuenti toscani. A metterlo in risalto è la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, la quale ha fatto il punto sui servizi erogati lo scorso anno a favore dei cittadini/contribuenti. Nel dettaglio, lo scorso anno a fronte di Uffici sempre più operativi c’è stata anche una contestuale crescita sia dei servizi telematici, sia del loro utilizzo; gli utenti che si sono presentati negli Uffici toscani delle Entrate per richiedere dei servizi sono stati quasi 740 mila lo scorso anno, con oltre 210 mila di questi che hanno in particolare registrato atti o effettuato delle denunce di successione. Ben 122 mila utenti hanno chiesto invece le emissioni delle tessere sanitarie o il rilascio del codice fiscale o ancora l’emissione di un duplicato o la variazione dei dati; in 130 mila si sono altresì presentati per chiedere, in materia di dichiarazioni fiscali, sia assistenza sulle cartelle di pagamento, sia assistenza sulle comunicazioni di irregolarità.

Largo spazio poi in Toscana, così come nel resto d’Italia, anche alla semplificazione degli obblighi fiscali proprio a partire dalle locazioni via Web sia per quanto riguarda le registrazioni dei contratti, sia per quel che concerne la liquidazione delle imposte direttamente da casa, con pochi click e seduti davanti al proprio personal computer; a fronte di, come accennato, oltre diecimila registrazioni di contratti di locazione via Web, infatti, ci sono stati la bellezza di 88.599 di pagamenti di annualità successive effettuati on line.

Ottimo riscontro ed un elevato gradimento hanno inoltre avuto in Toscana i servizi finalizzati ad acquisire informazioni fiscali via telefono; ben 18.140, infatti, sono state le telefonate che ha preso in gestione il mini call-center di Pisa per l’assistenza fiscale che, tra l’altro, ha generato anche 2.469 casi di comunicazioni di irregolarità sulle quali sono state disposte delle correzioni.