La concorrenza fiscale tra i cantoni svizzeri

di Redazione 1

Una competizione agguerrita: non basta che la Svizzera sia un paradiso fiscale tra i più gettonati al mondo, ora ci si mettono anche i singoli cantoni a farsi concorrenza tra loro, proponendo le tariffe di imposizione tributaria più basse. Ma che conseguenze può avere una situazione di questo tipo? Le aliquote leggere e moderate dei cantoni in questione hanno attirato sia i redditi dei contribuenti che i guadagni incamerati dalle imprese. L’Unione Europea guarda con sospetto e sfiducia a tutto ciò, tanto è vero che le lamentele nei confronti del governo di Berna non si contano.

La discussione a cui si sta facendo riferimento è tornata d’attualità quando Othmar Reichmuth, il quale fa parte del governo del Canton Svitto e ha voluto capire cosa sta accadendo. A suo dire, i tagli fiscali hanno provocato un aumento di quasi cinquanta punti percentuali per quel che concerne la popolazione complessiva (negli ultimi tre decenni per la precisione), tremila vetture in più ogni anno, traffico e canoni di affitto in costante crescita. A dicembre ci ha pensato Lucerna a invertire la rotta, tanto è vero che gli abitanti della città elvetica hanno accettato l’aumento delle imposte di tre punti, una proposta lanciata per venire incontro alle casse comunale, dominate dai disavanzi.

La crescita demografica, un tempo ben accolta e considerata, è ora diventata una vera e propria maledizione: dal 1972 ad oggi, ad esempio, la Svizzera centrale ha fatto registrare un incremento pari a ben quaranta punti percentuali. Di conseguenza, i vari bilanci pubblici hanno inanellato una serie incredibile di perdite. Nel Cantone di Zugo, invece, il malumore dei cittadini dipende essenzialmente dal settore immobiliare, con gli affitti e le vendite che ormai non ricordano più i prezzi accessibili di un tempo. È una fase storica per la Svizzera in generale, il ciclo congiunturale giunto al suo termine e le pressioni internazionali determineranno la situazione futura.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.