Addio Equitalia, dal 2013 ci sarà Aequa Roma

di giannip Commenta

Addio Equitalia e benvenuta Aequa Roma; questo è l’annuncio per il 2013 del sindaco di Roma Alemanno. Con la pressione fiscale alle stelle, quanto è corretto il lavoro di Equitalia? Molto poco, se consideriamo tutti gli aspetti. Non viene fatta alcuna distinzione nel regime attuale tra chi evade perchè vuole evadere le tasse facendosi beffa dello Stato Italiano, e chi invece ha famiglia a carico e deve arrivare a fine mese con un mercato del lavoro distrutto ed una pressione fiscale fuori controllo.

Questo è uno dei più grandi problemi; c’è chi potrebbe non evadere e lo fa’ e poi c’è chi vuole solamente lavorare ed arrivare a fine mese non riesce; secondo Alemanno (e non solo) questa situazione è diventata ora insostenibile ed è necessario, in tempi di crisi, fare una distinzione netta tra chi evade per guadagnare di più e chi invece per “necessità”.

Dalla fine di quest’anno Alemanno ha annunciato che “chiuderemo ogni rapporto con Equitalia e sarà Aequa Roma a riscuotere operando in stretto rapporto con le categorie produttive per non creare una realtà cieca”, in questo modo distingueremo “gli evasori dalle persone che hanno problemi oggettivi e non possono essere uccise dal fisco”

Verrà poi istituito “un tavolo permanente con le associazioni degli imprenditori per fare in modo che i meccanismi di riscossione di Equaroma sia attenta alle esigenze del territorio, eviti forme di riscossione troppo aggressiva, sia sempre attenta a distinguere il vero evasore dall’imprenditore che versa in una vera condizione di crisi”.

FISCO, CONTATTARE EQUITALIA DIVENTERA’ PIU’ FACILE?

La distinzione quindi avverrà anche per territorio e si cercherà di “ritagliare” le posizioni fiscali su misura per i contribuenti, come del resto vuole la Costituzione Italiana.

L’operato sbagliato di qualche decennio a questa parte sulle politiche anti-evasione si scontra ora con una metodologia troppo generalizzata messa in atto da Equitalia, che rischia solo di peggiorare la situazione a discapito dei cittadini onesti.

RISCOSSIONE: EQUITALIA, PRECISAZIONI SU MARADONA