730 precompilato, come funziona?

di Sofia Martini Commenta

Come ottenere pin, password, e accedere al sistema.

Venti milioni di contribuenti si apprestano ad entrare nell’era del 730 precompilato. Per il momento, in 7 milioni hanno aderito al formato digitale (e facoltativo) della dichiarazione.

Ma come funziona?

In primo luogo è necessario richiedere il codice personale Pin e la propria Password. Le strade per entrare in possesso di queste due “chiavi di accesso” al proprio 730 sono molte. Si può chiederli direttamente negli uffici dell’Agenzia delle Entrate o via telefono (al numero a tariffazione urbana 848.800.444). Esiste inoltre la possibilità di fare tutto online, senza muoversi da casa, inserendo online i dati del proprio codice fiscale e l’ultimo reddito dichiarato. L’ultima via, più celere, si configura nell’utilizzo della Carta Nazionale dei Servizi (Cns) che dà subito Pin e Password. Per le altre modalità occorrerà invece aspettare una quindicina di giorni.

Dopo aver ottenuto Pin e Password, sul sito www.agenziaentrate.it sarà possibile accedere al proprio 730. Questo però non include alcune voci che danno diritto a sconti sulle tasse come le spese sanitarie (saranno messe dall’anno prossimo), i costi per le ristrutturazioni (effettuate a partire dal 2014) o l’assegno a carico del coniuge, per fare alcuni degli esempi più frequenti. Se si decide di integrare la dichiarazione con questi dati occorre andare da un intermediario o si effettueranno autonomamente. Altrimenti, se non si vogliono fare modifiche, il modello sarà pronto per l’invio all’Agenzia.

Va da sè che questo nuovo modo di dichiarazione va bene per chi ha poche voci in dichiarazione e che coincidono con quelle inserite dal Fisco. Per gli altri si apre un tortuoso percorso per l’aggiunta dei dati. La Cgia di Mestre calcolato che 10 milioni di contribuenti dovranno ricorrere a un professionista.