Il 31 luglio ultimo giorno per versare la Tosap

di Redazione Commenta

C’è tempo fino al termine di questo mese di luglio per provvedere al versamento della cosiddetta Tosap, la Tassa per l’Occupazione del Suolo Pubblico: la scadenza fiscale in questione, infatti, è stata fissata dalla nostra amministrazione finanziaria al prossimo 31 luglio. Volendo essere ancora più precisi, si tratta del pagamento della terza rata delle quattro che sono previste per questa specifica imposta. Quali sono i contribuenti che sono chiamati a rispettare il termine ultimo?

Tutti i soggetti che occupano delle aree pubbliche sono coinvolti in tal senso, tanto che vi sono due modalità per perfezionare l’adempimento: le alternative consistono nel bollettino di conto corrente postale e, nel caso in cui si tratti di enti che sono convenzionati con la stessa Agenzia delle Entrate, il classico modello F24. La Tosap non è altro che un tributo che è stato progettato per venire incontro ai comuni italiani. In effetti, la tassa grava sulle occupazioni di qualsiasi tipo e che sono state poste in essere perfino senza titolo: di conseguenza, le strade, i corsi, le piazze e i beni che appartengono all’uso pubblico in relazione al rispettivo territorio sono utili in questo senso. L’appartenenza in questione deve riguardare il demanio e il patrimonio indisponibile dei comuni e delle provincie.

La Tassa per l’Occupazione degli Spazi e delle Aree Pubbliche diventa un obbligo tributario nel momento in cui si verifica l’atto di concessione oppure di autorizzazione (anche quelli abusivi sono ricompresi), il tutto in proporzione alla superficie che è stata sottratta all’uso pubblico per quel che concerne il territorio. La graduazione dell’imposta, inoltre, dipende dall’importanza dell’area in cui insiste l’occupazione stessa, ragione per la quale le stesse strade e piazze vengono suddivise in diverse categorie in base alle delibere del comune. La superficie occupata, infine, può essere espressa sia in metri quadrati che in metri lineari, arrotondando sempre il totale alla misura più alta.