Tasse universitarie alte e ricorsi al Tar

di giannip 1

Tasse universitarie troppo alte e studenti esasperati: se studiare é un diritto, é altrettanto vero che per alcuni diviene troppo difficile sobbarcarsi spese di trasporto, libri e tasse. Soprattutto quando il reddito é troppo alto per avere diritto a borse di studio o altre agevolazioni, ma troppo basso per permettere un sereno percorso universitario. Nuovi ricorsi contro tasse universitarie fuorilegge perché superano una certa soglia: l’Unione degli universitari ha dato mandato ai propri avvocati di iniziare a presentare nuovi ricorsi nelle facoltà di Modena e Reggio e Pavia. Quest’ultimo già lo scorso anno era stato al centro dell’attenzione mediatica quando condannato lo scorso novembre dal Tar della Lombardia a risarcire gli studenti. E in quel caso il risarcimento era stato di ben 2 milioni di euro. È la stessa legge a stabilire dei limiti: il contributo richiesto agli studenti deve rimanere al di sotto del 20% del finanziamento statale rivolto all’ateneo.

In questi tre anni, come ha specificato l’Udu é stato possibile rilevare una progressiva riduzione dell’Ffo (fondo di finanziamento ordinario), trattasi del fondo con cui lo Stato finanzia le università italiane. Dopo questo calo alcune università, per coprire il deficit causati dai tagli, hanno superato il tetto vincolante del 20%, facendo diventare 33 atenei pubblici su 61 “fuorilegge”. Nel bilancio 2011 lo sforamento dell’Ateneo era intorno ai 6 milioni di euro mentre nella ultima previsione di bilancio 2012 c’è un disavanzo di 7-8 milioni di euro.  Unione universitaria farà quindi ricorso all’Ateneo di Modena e Reggio Emilia.

Il Rettore si è giustificato dicendo che le tasse in eccesso non sono state messe a caso ma allo scopo di garantire i servizi agli studenti, anche se qualcuno ha voluto ricordare al rettore che in quel tetto del 20% da non superare è previsto anche il contributo per i servizi. Non si tratta quindi di un minimo da non superare, ma un tetto massimo comprensivo di tutti i servizi. Alcuni atenei parlano di servizi nel momento in cui si decide di alzare la tassa, ma la legge é chiara: il 20% é vincolante.

 

 

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.