Al Sant’Anna di Torino novità per il codice fiscale dei neonati

di Simone Commenta

 Meno spostamenti e meno code: sono questi i due obiettivi strategici che si è posto l’Ospedale Ostetrico Ginecologico Sant’Anna di Torino: la struttura in questione, infatti, sta puntando a un unico punto di servizio in cui sia possibile svolgere le prime pratiche amministrative senza i consueti inconvenienti. Che cosa è stato deciso nello specifico? Entrando maggiormente nel dettaglio di questa iniziativa, i neo-genitori avranno l’opportunità di ricevere in tempo reale il codice fiscale del loro figlio appena nato, grazie allo specifico sportello dedicato che è stato inaugurato nelle ultime ore.

L’evento ha visto ovviamente coinvolta la Direzione Regionale del Piemonte della nostra amministrazione finanziaria. Si tratta di una postazione che può lavorare al fianco degli sportelli dello stato civile del Comune (le pratiche anagrafiche sono un’altra esclusiva in tal senso). L’importanza di un servizio del genere è facilmente intuibile, dato che nella maggior parte dei casi non viene consentito dalle Asl scegliere il pediatra per il proprio bambino fino a quando non è stato attribuito il codice fiscale dalle Entrate stesse, pertanto si velocizza e semplifica il tutto.

Come ha spiegato Rossella Orlandi, numero uno della Direzione Regionale piemontese, lo sportello vuole essere una soluzione semplice e rapida per quel che concerne le necessità di queste persone. Non vi sarà più il consueto iter, vale a dire il cittadino che si mette alla ricerca dell’ufficio fiscale competente, ma sarà il servizio stesso ad arrivare in quel luogo in cui si presenta l’esigenza che deve essere soddisfatta. Lo sportello funzionerà inizialmente in due giorni, ovvero il martedì e il venerdì, più precisamente dalle 9 alle 13. Visto che la platea a cui venire incontro è molto ampia (lo scorso anno in questo ospedale sono nati quasi ottomila bambini), le disposizioni potrebbero anche cambiare, una testimonianza tangibile di come l’efficienza e la professionalità possono essere costantemente migliorate e messe a disposizione dei cittadini.