Rimborsi IVA: Marche, cosa cambia con il riassetto organizzativo

di giannip Commenta

Nella Regione Marche, dallo scorso mese di dicembre, quando sono state attivate le nuove Direzioni Provinciali, la lavorazione dei rimborsi IVA è affidata al solo Ufficio Territoriale di Ascoli Piceno. A darne notizia è la Direzione regionale Marche dell’Agenzia delle Entrate, precisando altresì come, allo stesso modo, i ricorsi, emessi dagli uffici locali delle Entrate che sono stati soppressi, dovranno essere inviati all’Ufficio controlli della Direzione Provinciale di Ascoli Piceno. Dopo l’attivazione della Direzione provinciale di Ancona, infatti, il 14 dicembre scorso nelle Marche sono state attivate le Direzioni Provinciali di Ascoli Piceno e Fermo nell’ambito di un riassetto organizzativo che l’Amministrazione finanziaria sta portando avanti su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di fornire da un lato servizi più capillari ai contribuenti, e dall’altro rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto all’evasione fiscale.

Questo, in particolare, sta avvenendo attraverso una maggiore focalizzazione sulle varie tipologie di contribuenti. Rispetto al passato, infatti, gli “007” del Fisco effettuano ispezioni e controlli sul territorio prendendo a riferimento settori economici dove risulta essere potenzialmente alto, ed in misura prevalente, il rischio di evasione fiscale. In merito, ad esempio, si ricorda come nell’estate scorsa, stagione propizia, il Fisco in molte regioni del nostro Paese abbia effettuato controlli presso gli stabilimenti balneari ed abbia condotto un vero e proprio giro di vite, in collaborazione con la Siae, per il contrasto ai “party estivi” organizzati senza preoccuparsi di dichiarare gli incassi al Fisco.

Con il riassetto organizzativo, l’Agenzia delle Entrate, attraverso gli Uffici Controlli si occuperà in prevalenza proprio delle attività di contrasto all’evasione fiscale e di tutte le operazioni inerenti come la riscossione ed il contenzioso tributario, mentre per quanto riguarda i servizi ai contribuenti a disposizione ci sono, al posto degli uffici locali, che saranno via via soppressi su tutto il territorio nazionale, gli Uffici Territoriali che molto spesso si trovano sempre nello stesso posto ma anche saranno in grado di assicurare all‘utenza servizi ancor più efficienti in materia di assistenza e di richieste di informazioni.