Richiesta rimborso online Iva all’estero

di Roberto Rais 2

Il 30 settembre 2013 scade il termine per presentare (solo online) la richiesta di rimborso dell’Iva pagata nel corso del 2012 in uno Stato membro differente da quello di stabilimento. Possono richiedere il rimborso dell’Iva pagata all’estero coloro che possono vantare un nesso diretto tra il bene e il servizio acquistato e l’attività dalla quale scaturiscono delle operazioni imponibili o assimilate, ferme restando le limitazioni delle normative dei singoli Stati membri.

Stabilito quanto sopra, cerchiamo di capire in che modo poter richiedere il rimborso dell’imposta pagata. La domanda per i rimborsi Iva 2013 può essere richiesta all’altro Stato membro mediante una istanza all’Agenzia delle Entrate, con apposito portale elettronico. In altre parole la domanda di rimborso è da indirizzarsi all’autorità del Paese membro nel quale è stata pagata l’imposta ma va presentata per il tramite della “nostra” Agenzia delle entrate, che effettuerà altresì alcuni riscontri preliminari prima di trasmettere la richiesta all’autorità estera equivalente.

Una volta ricevuta la richiesta, lo Stato estero effettuerà l’erogazione del rimborso dopo i propri controlli, ma sempre nel rispetto della tempistica definita in sede europea, che impone la conclusione dell’iter entro 8 mesi dalla ricezione dell’istanza.

Tra i controlli più frequenti effettuati dall’Agenzia segnaliamo:

  • che i codici utilizzati per la descrizione dell’attività e dei beni devono corrispondere a quelli richiesti dallo stato membro competente per il rimborso;
  • che il periodo del rimborso non deve essere maggiore a un anno solare e non deve essere inferiore a un trimestre solare, salvo che si tratti del rimborso concernente le operazioni eseguite nella parte rimanente dell’anno o nei casi di cessazione o di inizio di attività;
  • che i requisiti espressi dallo stato membro competente per il rimborso devono essere rispettati nella domanda di rimborso;
  • che l’importo del rimborso non deve essere inferiore all’importo minimo rimborsabile fissato dalla normativa;

Per maggiori informazioni e per accedere all’applicativo vi consigliamo di consultare il sito internet agenziaentrate.gov.it.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.