Proroga per Equitalia

di Massimo Parolisi 1

Se ne è parlato molto negli ultimi giorni, a proposito dell’abolizione di Equitalia con il passaggio della riscossione dei tributi locali ai Comuni. Ora è stato deciso di prorogare questo cambiamento di  6 mesi, fino al 31 dicembre 2013 per dare più tempo ai Comuni stessi di organizzarsi. E’ stata la Legge di Stabilità per prima a introdurre la novità in tema  introducendo all’art. 1, c. da 537 a 543 un procedimento che regola la sospensione della riscossione da parte degli Agenti della Riscossione.

Niente passaggio di consegna quindi il prossimo 1 luglio; recentemente sono state introdotte comunque delle novità in merito ma di sicuro i Comuni erano preoccupati dal dover affidare a società private l’attività di riscossione coattiva di multe stradali e tributi locali. Tra l’altro proprio Equitalia pochi giorni fa ha intimato le amministrazioni comunali a non inviare più ruoli già dal 20 maggio scorso, visto che dal 1  luglio 2013 sarebbe cessato l’affidamento dell’attività di riscossione.

Soprattutto si rischiava di lasciare un buco nella riscossione, visto che molte amministrazioni comunali non si sono adeguatamente preparate allo stop da parte di Equitalia, che ora esisterà fino al 31 dicembre 2013.

Un punto difficile da capire riguarda l’aggio di riscossione: il Governo aveva deciso per una riduzione di un punto percentuale lo scorso anno, abbassandolo dal 9 all’8 per cento. Ma ora se la riscossione sarà affidata alla gestione di società private, i cittadini si ritroverebbero a pagare un alto aggio di riscossione, che varia dal 10 al 18 per cento.

 

 

 

 

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.