Stop riscossione tributi a privati

di giannip 1

Stop all’affidamento a privati della riscossione dei tributi dei Comuni, i quali dovranno svolgere l’attività direttamente, o ricorrendo al Consorzio costituito dall’Anci, che si avvale di Equitalia per la riscossione coattiva. Dunque Equitalia scomparirà dal 1 gennaio 2013 mentre dal 1 luglio 2013 la riscossione tributi locali sarà affidata direttamente ai comuni.

Lo prevede il decreto legge n. 174 del 2012, in Commissioni affari costituzionali e bilancio del senato, e contemporaneamente l’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, ha costituito la società Anci riscossioni che si occuperà di gestire le attività di liquidazione, accertamento e riscossione volontaria di tutte le entrate comunali.

Tuttavia ci sono molte aziende private che sono titolari di contratti di riscossione ottenuti con gara ad evidenza pubblica, per cui dovranno essere prese misure particolari e valutare caso per caso. A dichiararlo è stato uno dei due relatori dell’emendamento Carlo Sarro (Pdl).

Equitalia continuerà invece la riscossione coattiva e un’apposita convenzione tra la società di riscossione in oggetto e il nascente consorzio stabilirà la remunerazione, mentre il consorzio prenderà in carico il personale in sovrannumero delle società del gruppo Equitalia.

E’ bene ricordare che i Comuni hanno sempre avuto la facoltà di revocare la concessione delle attività di accertamento e di riscossione esistente in capo alle “vecchie” società concessionarie; la facoltà di decidere come gestire le proprie entrate era ed è legittimata dall’art. 52 del D.lgs. 446/97, oltre che dal titolo V della Costituzione.

L’art. 3 del D.L. 203/2005 ha determinato la nascita di Riscossione Spa, poi Equitalia, e l’abolizione del sistema della riscossione in concessione, non ha però per legge inciso sulla facoltà di revoca dell’affidamento (ad Equitalia) da parte dei Comuni che al momento della riforma della riscossione avevano deciso di prorogare il rapporto con l’agente nazionale della riscossione.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.