Prima di Natale 75 milioni di rimborsi Irpef per i disoccupati

di Sofia Martini Commenta

 Coloro che hanno perso il lavoro, ma che vantano un credito di imposta nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, potranno, quest’anno rientrare in possesso molto prima del previsto di quanto dovuto.

Il Decreto del Fare ha infatti concesso anche a coloro che nel 2013 non avevano più un sostituto di imposta, di presentare comunque il 730 per ricevere il rimborso Irpef

> Perdita del sostituto d’imposta

Circa 96 mila lavoratori, quindi, hanno regolarmente presentato la richiesta inviando, entro il mese di settembre 2013, la richiesta tramite la presentazione del modello 730 SP, Situazioni particolari.

Le novità del Decreto IMU trasformato in legge dal Senato

Ora una nota dell’Agenzia delle Entrate annuncia appunto che entro il mese di Dicembre 2013, anzi, entro Natale, tutti i lavoratori che hanno fatto richiesta potranno ricevere i rimborsi Irpef spettanti.

Saranno infatti devoluti ai lavoratori disoccupati privi del sostituto d’imposta circa 75 milioni di euro di rimborsi, che potranno essere ricevuti o ritirati con le seguenti modalità:

  • coloro che entro il mese di settembre hanno presentato la loro richiesta attraverso il 730 indicando nel modello anche il proprio codice IBAN, riceveranno l‘accredito sul proprio conto corrente entro il 15 Dicembre 2013
  • coloro che invece in sede di richiesta non hanno indicato un conto corrente, ma hanno optato per il ritiro dei contanti, potranno ritirare le somme spettanti a partire dal 21 Dicembre 2013 presso tutti gli Uffici Postali presenti sul territorio nazionale.

Sono queste dunque le ultime disposizioni emanate dall‘Agenzia delle Entrate in una nota in merito ai rimborsi Irpef 2013 per coloro che hanno perso il lavoro, che potranno così accedere al credito in tempi molto più rapidi rispetto al passato. E anche per il 2014 sarà prevista una simile procedura.