Modello 730, l’intermediario sarà il CAF o un professionista abilitato

di Redazione Commenta

Il Modello 730 va presentato entro il 30 aprile 2014 al proprio datore di lavoro o ente pensionistico o entro il 31 maggio 2014 presso un qualsiasi centro Caf il modello 730 2014 per la dichiarazione dei redditi relativi al 2013. Dal 2014 il modello 730 può essere presentato anche senza sostituto d’imposta: nel 2013 c’è stato il modello per situazioni particolari, mentre dal prossimo anno si compila il ‘normale’ 730. L’intermediario sarà il CAF o un professionista abilitato.

Agenzia delle Entrate, si può scaricare il nuovo modello 730 dal sito

Detrazioni: per i figli a carico le agevolazioni fiscali per ogni figlio passano da 800 euro a 950 euro, se i figli hanno meno di 3 anni, passano da 900 euro a 1220 euro. La deducibilità aggiuntiva per ogni figlio disabile a carico passa da 220 a 400 euro. Per la compilazione del modello 730 2014, vanno seguite le istruzioni disponibili sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Detrazione del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia: i contribuenti che dopo il 6 giugno 2013 hanno acquistato mobili ed elettrodomestici di classe A+ (destinati all’immobile ristrutturato) possono detrarre il 50% di quanto speso per gli arredi ma solo fino a 10mila euro, in dieci rate di pari importo si possono detrarre anche le spese di riqualificazione energetica successive a giugno 2013.

Oneri deducibili modello 730: gli interessi passivi su mutui

Detrazione del 65%, fino a una spesa complessiva di 96mila euro, per interventi antisismici su edifici adibiti ad abitazione principale e ad attività produttive che si trovano nelle zone ad alta pericolosità. Con il modello 730 2014 si possono detrarre spese mediche e sanitarie, oltre la franchigia dei 129,11 euro. Rientrano in queste spese anche quelle farmaceutiche.