Il ravvedimento operoso nel caso di imu tardiva

di Redazione Commenta

Ultimo giorno per regolarizzare omessi o tardivi versamenti Imu beneficiando della sanzione ridotta del 3 %. Infatti, considerando il termine di pagamento del saldo Imu al 17 dicembre 2012, ci sono 30 giorni per provvedere al pagamento beneficiando delle sanzioni agevolate. Per quanto riguarda il ravvedimento sprint, che consente di pagare lo 0,2 % in più a titolo di sanzione per ogni giorno di ritardo i termini sono invece scaduti (è possibile beneficarne solo entro i 14 giorni successivi alla scadenza).
Entro il 16 gennaio è invece possibile beneficiare di un ravvedimento che consente di pagare oltre al tributo ed agli interessi dovuti (2,5 % a partire dall’1 gennaio 2012), di una sanzione ridotta del 3 %. Oltre tale data sarà possibile beneficiare solamente del cosiddetto ravvedimento lungo, il quale consente di pagare delle sanzioni pari ad un ottavo del 30 % del tributo (in sostanza il 3,75 % di quanto dovuto). Naturalmente anche qui saranno dovuti gli interessi che potranno essere anche più del 2,5 %, visto che è lasciata facoltà ai Comuni di aumentare il saggio legale di interesse sino a 3 punti percentuali in più attraverso opportuna delibera comunale.
Una circolare dell’agenzia delle entrate ha inoltre precisato le modalità di effettuazione dell’ F24 di ravvedimento. Occorrerà inserire i previsti codici tributo e gli importi relativi all’imposta dovuta, agli interessi ed alle sanzioni. Inoltre occorrerà specificare il fabbricato al quale si riferisce il pagamento (area edificabile, appartamento o terreno) e a chi è indirizzato il versamento (Comune o Stato). Nel provvedimento è inoltre stabilito che è possibile pagare prima il tributo e successivamente sanzioni e interessi. In questo caso occorrerà comunque versare il tutto entro il termine ultimo previsto per la scadenza. Naturalmente se scadono i termini per beneficiare della sanzione ridotta si passerà al pagamento degli interessi dovuti per il ravvedimento successivo (ad esempio se le sanzioni sono versate dopo 30 giorni dalla scadenza occorrerà versare il 3,75, ravvedimento lungo, a titolo di sanzioni).