Auto di lusso e imbarcazioni: scoperta evasione in Toscana

di giannip 3

La storia è sempre la stessa: al Fisco vengono dichiarati pochi “spiccioli”, e poi nella vita di tutti i giorni si circola su auto di grossa cilindrata, rigorosamente di proprietà, o si naviga in mare a bordo di uno yacht. E visto che questi casi in Italia non sono per nulla circoscritti, oramai l’Amministrazione Finanziaria ha messo in atto una vera e propria “offensiva” ai danni di chi presenta una dichiarazione dei redditi come un contribuente “normale”, mentre poi lo stile di vita è a dir poco agiato e la capacità di spesa è molto elevata. Su tali basi, in Toscana, la Direzione Regionale delle Entrate ha reso noto d’aver scoperto un’evasione pari a ben 15 milioni di euro, a carico di quasi 1.300 contribuenti, nel corso di altrettanti accertamenti sintetici nei primi dieci mesi di quest’anno.

L’accertamento sintetico, finalizzato ad una determinazione del reddito reale, scatta nel momento in cui il contribuente fa registrare per due anni consecutivi una capacità contributiva che risulti essere superiore di almeno il 25% rispetto a quella dichiarata. E così, a finire nella rete antievasione sono stati ben 1285 soggetti, di cui 926 “colpiti” da accertamento dopo aver presentato una dichiarazione dei redditi “tarocca“, ed i restanti 359 che, addirittura, hanno viaggiato su auto di lusso e su imbarcazioni omettendo completamente di dichiarare i redditi al Fisco.

Per la precisione, l’ammontare di imposta scoperta ed evasa è stata pari a 15.190.913 euro, di cui oltre cinque milioni di euro nella sola provincia di Prato a fronte di ben 301 controlli. Quasi tre milioni di euro di imposte evase sono stati invece scoperti in provincia di Firenze a fronte di 225 controlli; 1,66 milioni di euro a Pisa, 1,44 milioni di euro in Provincia di Lucca, 1,24 milioni a Livorno e 1,12 milioni a Massa Carrara; dall’azione degli “007” del Fisco è infine emerso che è Siena la provincia più “virtuosa” con appena 179.601 euro di imposte evase a fronte di diciannove accertamenti sintetici.

Commenti (3)

I commenti sono disabilitati.