Detrazioni dei familiari a carico

di giannip 1

L’Inps tramite il messaggio n. 2698 del 12 febbraio ha reso noto che le detrazioni dei familiari a carico sono fruibili anche per i contribuenti residenti all’estero, e quindi per i soggetti non residenti in Italia, le detrazioni per carichi di famiglia spettano anche per l’anno 2013.

Per ottenere queste agevolazioni fiscali bisogna attestare che le persone alle quali le detrazioni si riferiscono non possiedano un reddito complessivo superiore di 2.840,51 euro compresi i redditi prodotti fuori dal territorio dello Stato.
Altra novità in tema è stato di recente l’aumento delle detrazioni Irpef per i figli a carico, portate rispettivamente a 950 euro per ciascun figlio, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati e a 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni; entrambe le detrazioni prevedono l’aumento della deducibilità delle spese per i familiari portatori di handicap nella misura di 400 euro per ogni. E’ quanto previsto dalla legge di stabilità 2013, l’ultimo atto del Governo Monti.

Le quote di detrazione  si riferiscono ad entrambi i genitori e quindi andranno ripartite nella misura del 50 per cento tra i due; la legge prevede inoltre che “in caso poi di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, la detrazione  figli a carico spetta, in mancanza di accordo, al genitore affidatario”.

Chi abita all’estero deve presentare le domande che si trovano sul sito Inps, e sono di due tipi: i modelli per i residenti nei paesi UE e Norvegia e per i residenti nei paesi extra UE.

La detrazione teorica deve essere rapportata al numero di mesi a carico ed alla percentuale di spettanza che può essere esclusivamente pari a 100, 50 o zero.
Si ricorda che la detrazione deve essere ripartita nella misura del 50% tra i coniugi. Tuttavia, i coniugi possono decidere di comune accordo di attribuire l’intera detrazione al genitore con il reddito comlpessivo più elevato.

 

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.