Come richiedere la pensione inps online

di giannip Commenta

La circolare n° 131 del 10/10/2011 ha comunicato le nuove modalità di presentazione della domanda per la pensione INPS; le richieste di pensioni di anzianità e vecchiaia, di assegni sociali e di invalidità e di pensioni di reversibilità dovranno pervenire all’Istituto esclusivamente per via telematica. Il termine ultimo per la conversione delle richieste da cartacee ad on-line è fissato al 31 Gennaio 2012 scorso, quindi al momento in cui scriviamo il portale internet è già predisposto per accogliere il 100% delle richieste.

Per accedere alla domanda on-line basta recarsi sul sito dell’istituto ed entrare nella sezione Servizi Online con il proprio PIN. Le difficoltà di conversione per una certa categoria di iscritti saranno notevoli e per questo l’istituto ha predisposto un numero verde che potrà aiutare nella procedura i meno pratici della rete.

Il processo di conversione dei servizi on-line in generale fa’ quindi un altro passo avanti; la tendenza è quella di gestire sempre più iscrizioni e richieste per via telematica, diminuendo i passaggi e semplificando la burocrazia. Per quanto a certe persone la procedura telematica potrà creare problemi, nel futuro sarà sempre più accettata e sarà sempre più sensato convertire ogni processo di inoltre di richieste o altro via web, ottimizzando i tempi di inoltre e l’iter burocratico.

INPS

Attualmente chi ha problemi nella richiesta della pensione INPS on-line potrà rivolgersi direttamente al numero verde predisposto per l’occasione: 803.164. Da Lunedì a Venerdì dalle 8:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle ore 8:00 alle ore 14:00 si potranno chiarire i dubbi con un operatore specializzato che potrà anche guidare gli utenti nella procedura on-line. Il servizio automatico invece è sempre attivo e fornisce informazioni in otto diverse lingue. Nel caso in cui sia necessario approfondire situazioni particolari, il Call Center prenderà in carico la procedura e ricontatterà l’utente entro 48 ore per valutare direttamente il caso.

INPS: COS’E’ E A COSA SERVE