Come si compilano da quest’anno le fatture Iva

di Redazione 2

La risoluzione 1/E della nostra amministrazione finanziaria è stata dedicata al nuovo modo necessario per calcolare le fatture Iva: come sottolineato da questo documento, a partire dallo scorso 1° gennaio la fattura stessa deve obbligatoriamente contenere un numero progressivo che la possa identificare in maniera univoca. Questo vuol dire che non c’è più la possibilità di avvalersi della numerazione in ordine progressivo e per anno solare, ma da più parti è stato richiesto a gran voce di spiegare il significato esatto del termine “numero progressivo”.

La novità e le varie modifiche sono diventate necessaria alla luce del recepimento della nuova disciplina comunitaria per quel che concerne la fatturazione: si tratta della direttiva numero 112 del 2006, come poi è stata modificata da quella dell’Unione Europea del 2010 (la numero 45 per la precisione). Secondo la Commissione Europea, la normativa del nostro paese imponeva ai soggetti passivi di cominciare ogni anno con una nuova serie di numeri in sequenza, ma in questo modo si dava spazio a un altro adempimento a carico degli stessi e che non era invece richiesto. Tra l’altro, bisogna anche rilevare che sono state sancite con il Ddl Stabilità le nuove sanzioni in materia di fatturazione.

Con la numerazione progressiva del 2013, si può far iniziare il tutto dal numero successivo a quello dell’ultima fattura che è stata emessa l’anno precedente: dunque, volendo fare un esempio molto semplice, se a dicembre la fattura recava il numero dodici, quella di questo mese di gennaio può accogliere anche il numero tredici. Per rendere più agevole l’operazione tributaria, poi, il contribuente che è coinvolto può continuare ad adottare il sistema della numerazione progressiva per anno solare, visto che l’identificazione della fattura viene garantita dalla presenza contestuale nel documento di un elemento prezioso come la data, visto che si sta pur sempre parlando di un elemento obbligatorio e imprescindibile.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.