Bonus ristrutturazioni: i dati confermano la predilezione del Nord

di Simone Commenta

I dati numerici sono sempre piuttosto importanti e indicativi di tendenza significative e quelli relativi al bonus ristrutturazioni non sono da meno: le stime in questione, vale a dire quelle che si riferiscono alle comunicazioni inviate al Centro operativo di Pescara della nostra amministrazione finanziaria, hanno messo in luce un “fascino” in costante crescita per quel che concerne tale agevolazione fiscale, la quale prevede la detrazione del 36% per le ristrutturazioni in campo edilizio. Non sono dei veri e propri record, ma dei livelli di sicuro interesse: i primi dieci mesi di quest’anno hanno fatto registrare un incremento pari a undici punti percentuali rispetto allo stesso riferimento temporale del 2009, visto che le comunicazioni già citate in precedenza sono aumentate di ben 40.000 unità circa.


Ma come si è sviluppata esattamente questa richiesta dei bonus? Lombardia, Emilia Romagna e Veneto occupano le tre posizioni di prestigio dell’ideale podio, ma le percentuali più positive sono sicuramente ascrivibili a regioni come il Trentino, le Marche e la Toscana (tutte oltre il 14%), a conferma che l’appeal dell’agevolazione trova campo fertile soprattutto nell’Italia settentrionale. Al sud, invece, gli incrementi non sono così evidenti, in particolar modo in Sicilia e in Campania.

L’andamento delle richieste è stato quello tipico di ogni anno: il vero e proprio boom si è avuto nei mesi estivi, quando le scuole hanno chiuso i battenti e sono state inviate ben 53.000 comunicazioni di inizio dei lavori, un trend che ha compensato le basse richieste dello scorso inverno, quando le ristrutturazioni agevolate non sono riuscite a superare quota 27.000. Se poi si osserva il fenomeno dal punto di vista locale, più precisamente provinciale, ci si accorge che la detrazione del 36% ha fatto gola, in larga misura, ancora una volta al nord, con la prima provincia del meridione, Bari, che figurava soltanto al ventiquattresimo posto due mesi fa.