leonardo.it

Novità Imu 2013

 
Massimo Parolisi
21 marzo 2013
0 commenti

L‘Imu è stata la tassa più discussa di quest’anno, e per il 2013 sono giunti alcuni chiarimenti in materia e novità introdotte dalla legge di stabilità.

Innanzitutto la prima scadenza è il prossimo 18 giugno, quando tutti i contribuenti proprietari di immobili effettuare il pagamento (in un’unica soluzione o in due rate), utilizzando il modello F24 Imu o il bollettino postale. Vale sempre la regola della rendita rivalutata al 5 per cento, per coefficiente, più aliquota.

E’ stata poi abrogata la riserva tra quota statale  e quota comunale, come prevista dalla manovra salva Italia, e quindi i contribuenti non dovranno più separare l’importo destinato allo Stato da quello di competenza dei Comuni poiché sarà sufficiente indicare l’importo complessivamente dovuto e un unico codice tributo.

Tra scadenze, aliquote e quote, ecco tutte le novità introdotte per quest’anno sulla tassa sugli immobili dalla legge di stabilità. Inoltre, spetta allo Stato il gettito dell’IMU derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, ed è a discrezione del Comune aumentare sino a 0,3 punti percentuali l’aliquota standard dello 0,76 per cento.

Infine, il Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso del Codacons che sollecitava l’annullamento di tutti i provvedimenti che hanno introdotto l’imposta, dichiarandola anticostituzionale chiedendo l’abolizione dell’Imu. Ma l’associazione dei consumatori promette battaglia, dichiarando che “si tratta di una decisione abnorme, considerato che il motivo principale del ricorso consisteva nella mancanza di equità di una imposta che grava soprattutto sulle categorie più deboli, in violazione del principio di progressività”.

E alzano la voce anche Alac (Associazione liberi amministratori condominiali), Appc, (Associazione piccoli proprietari di case) e Fimaa (Federazione agenti immobiliari aderenti al gruppo Ascom Casa), contrari all’aumento dell’Imu sulle prime case, perchè “provocherebbe un forte aumento della pressione fiscale in una fase economica che sta mettendo in difficolta’ le famiglie e i piccoli proprietari”.

 

 

Categorie: IMU
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Commenti consentiti esclusivamente agli utenti registrati.