Entrate tributarie in aumento: + 4,4 per cento

di Redazione 1

Entrate tributarie in aumento nonostante i consumi siano al palo. Questo il risultato che si estrapola dai dati forniti dal Ministero dell’Economia, i quali riportano che nei primi dieci mesi dell’anno le entrate hanno avuto un incremento del 4,4 % raggiungendo i 322 miliardi di euro. Un risultato che va in controtendenza rispetto ai dati in materia di occupazione, produttività e consumi visto che questi sono segnalati in discesa. Merito, o colpa a seconda dei casi, delle manovre decise dall’attuale e dal precedente Governo visto che tra Introduzione dell’imu, variazione imposta di bollo, introduzione di tassazione su rendite finanziarie e immobili esteri lo Stato ha avuto un incasso insperato.

 
Snocciolano i dati si scopre che l’incremento maggiore è stato quello relativo alle imposte dirette, con una crescita del 5 % per un incasso di circa 131 milioni di euro. Le imposte pagate da pensionati e lavoratori dipendenti hanno quindi contribuito in maniera sostanziale a risollevare le sorti erariali. Il gettito Ire cresce di appena lo 0,3 % ma bisogna anche tenere conto della diminuzione di incasso derivante dal prelievo sui lavoratori autonomi (10.900 milioni di euro, circa 516 milioni in meno rispetto all’anno precedente).

 
Fortemente in calo l’Iva visto anche il clima di recessione e di calo dei consumi che caratterizza l’attuale periodo. L’imposta sul valore aggiunto nei primi dieci mesi dell’anno ha incassato circa 1.781 milioni di euro, con un decremento del 2 per cento rispetto allo stesso periodo 2011. Aumenti a due e tre cifre per quanto riguarda le imposte sulle transazioni (+ 29,3 %) e per le imposte di bollo (+ 126,6 % grazie soprattutto al rincaro dell’imposta di bollo applicata sui conti correnti, strumenti di pagamenti e titoli finanziari). Il rincaro delle accise ha anche generato un incremento di circa 20 punti percentuali della tassa pagata sulla fabbricazione degli oli minerali. In discesa i proventi derivanti dai giochi (- 6,7 %) visto che le difficoltà del lotto soppiantato dalle lotterie istantanee.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.