Entrate e Inps Piemonte: progetto Colf e badanti…senza frontiere

di giannip Commenta

In Piemonte le Direzioni regionali dell’Agenzia delle Entrate e dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps) sono scese congiuntamente in campo per portare avanti un interessante progetto grazie al quale, in particolare, saranno illustrati i diritti ed doveri legati alla normativa sul lavoro di colf e badanti. Il progetto, in accordo con quanto riporta la Direzione regionale Piemonte dell’Agenzia delle Entrate, è stato denominato “Colf e badanti…senza frontiere“, e mira sia, come sopra accennato, a fornire alla categoria dei lavoratori degli adeguati strumenti conoscitivi, sia a contrastare il lavoro irregolare facendolo così emergere. A tal fine il progetto si articola in due step: lezioni in aula, e distribuzione di opuscoli informativi ai diretti interessati.

Nel dettaglio, per le date del 7 luglio, 15 settembre, 13 ottobre, 17 novembre e 15 dicembre, sempre di giovedì, dalle ore 18,30 alle ore 20,30, sono stati programmati degli incontri proprio per le lezioni in aula. A questi incontri potranno partecipare sia i lavoratori domestici stranieri, sia i mediatori culturali; il tutto in modo tale che poi i partecipanti vadano a veicolare le informazioni acquisite ai gruppi etnici di appartenenza. Ogni incontro sarà strutturato in due moduli: il primo sul tema legato alla previdenza ed ai contributi, ed il secondo sugli obblighi fiscali ma anche sulle agevolazioni previste.

L’opuscolo che sarà distribuito tratterà proprio sugli adempimenti previsti dall’attuale normativa a livello fiscale e contributivo, ed è stato redatto in maniera sintetica a fronte di un linguaggio utilizzato di facile comprensione. Gli argomenti presenti nell’opuscolo informativo, tra l’altro, sono strutturati allo stesso modo di come sono stati ripartiti gli argomenti per le lezioni in aula tutti i giovedì in corrispondenza delle date di luglio, settembre, ottobre novembre e dicembre sopra indicate. L’opuscolo informativo, in formato pdf, e composto da complessive 40 pagine, è già disponibile, visionabile e scaricabile dal sito Internet della Direzione regionale Piemonte dell’Agenzia delle Entrate.