Che cos’è l’IRAP

di Massimo Parolisi 1

L’IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un’imposta che si applica alle attività produttive esercitate in ciascuna Regione e deve essere pagata solo da chi svolge attività d’impresa. La legge di stabilità 2013 ha introdotto anche la deduzione Irap per favorire i contratti di lavoro a tempo indeterminato e l’assunzione di donne e giovani.

L’imposta è nata nel 1997 ed è stata introdotta con la finanziaria del 1998, con l’obiettivo di portare una semplificazione federalista, dando alle Regioni autonomia impositiva. Con la Finanziaria 2008 assunse la natura di imposta propria della Regione e colpisce il valore della produzione netto delle imprese. L’IRAP ha sopresso altre tasse come Ilor, Iciap, imposta sul patrimonio netto, tassa sulla partita Iva, tassa salute.

Deve essere pagata da:

– imprese o enti soggetti a IRES: in pratica società di capitali e enti commerciali;
– imprese soggette ad IRPEF: le società di persona, le società di armamento, le società di fatto e le imprese individuali;
– lavoratori autonomi;
– banche e assicurazioni.

Viene pagata dunque dalle imprese e serve a finanziare la sanità, che è la gran parte della spesa regionale e la base d’imposta è rappresentata dal `valore della produzione´. Il prelievo base è del 3,9 per cento, con riduzioni previste per l’agricoltura e la pesca e maggiorazioni per banche e assicurazioni.

La base imponibile si determina in maniera differente a seconda se si è un’impresa commerciale, un produttore agricolo, un ente non commerciale o un ente pubblico o infine una banca o un’assicurazione.

Il versamento dell’IRAP  avviene tramite il saldo (ossia l’1 per cento dell’importo dovuto l’anno precedente) entro il 16 giugno o entro il 16 luglio con maggiorazione dello 0,40 per cento e poi con il primo acconto entro il 16 giugno o entro il 16 luglio con maggiorazione dello 0,40 per cento ed infine tramite il secondo acconto entro il 30 novembre.

Ogni anno si può chiedere il rimborso Irap fino al 15 marzo mediante il software creato dall’Agenzia delle Entrate, il cosiddetto “RimborsoIrapSpesePersonale”, che consente la compilazione del modello e la creazione del file da trasmettere telematicamente.

 

 

 

 

 

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.