Cartelle Equitalia, c’è tempo fino al 23 novembre per rateizzarle

di Sofia Martini Commenta

Nuova opportunità per i morosi.

Mancano ormai pochi giorni per aderire alla nuova opportunità di rateizzare le cartelle Equitalia destinate ai contribuenti decaduti dal beneficio negli ultimi due anni.

Il termine del 21 novembre cade di sabato e dunque, per agevolare chi vuole presentare la domanda agli sportelli di Equitalia nell’ultimo giorno utile, la scadenza è stata rinviata a lunedì 23 novembre. La richiesta può essere inviata anche tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Equitalia, dunque, offre una nuova opportunità ai contribuenti decaduti dal beneficio delle rate dopo i mancati pagamenti del debito accumulato. La data per presentare la richiesta è ormai conosciuta.

Il decreto legislativo n. 159/2015 ha stabilito che i contribuenti decaduti dal piano di rateizzazione tra il 22 ottobre 2013 e il 21 ottobre 2015 possano chiedere nuovamente una dilazione delle somme non versate fino a un massimo di 72 rate mensili. Ci sono però alcuni limiti alle regole generali sulla rateizzazione: il nuovo piano concesso non è prorogabile e si decade in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive.

Occorre, senza dubbio, entrare maggiormente nei dettagli.

Appare opportuno rammentare che la richiesta può essere inviata anche tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Il decreto legislativo n. 159/2015 ha stabilito che i contribuenti decaduti dal piano di rateizzazione tra il 22 ottobre 2013 e il 21 ottobre 2015 possano chiedere nuovamente una dilazione delle somme non versate fino a un massimo di 72 rate mensili.

Ci sono però alcuni limiti alle regole generali sulla rateizzazione: il nuovo piano concesso non è prorogabile e si decade in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive.

I moduli per presentare domanda sono disponibili allo sportello o nella sezione Rateizzazione – Modulistica presente nell’Area Cittadini e nell’Area Imprese del sito www.gruppoequitalia.it.